Dusan Vlahovic ha chiamato ancora una volta l’attaccante del Milan Zlatan Ibrahimovic, suo idolo, e ha rivelato i dettagli di una conversazione avuta dopo la partita di sabato. Al momento ci sono molte speculazioni sull’attaccante 21enne, dato che sta seguendo una stagione in cui ha segnato 21 gol in campionato in modo fantastico, avendo già collezionato 10 gol in Serie A in questa nuova stagione. L’intenzione del giocatore – con contratto in scadenza nel 2023 – è di provare una nuova esperienza e il Milan si è schierato con tenacia.

Il Milan sembra interessato per le parole di Ibra alla dirigenza, in cui ha affermato che il 21enne potrebbe essere il suo ‘erede’. Vlahovic ha rilasciato un’intervista a Telegraf.rs, in Serbia, riflettendo sulla doppietta segnata nella vittoria contro il Milan sabato sera, compresa una chiacchierata con Ibrahimovic nel dopo partita, con lo svedese anche autore di una doppietta. (Qui parliamo meglio del giovane classe 2000).

Seguici anche su Telegram! Clicca qui! Continua a leggere dopo la foto.

Zlatan Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic, crediti: profilo Facebook del giocatore

La partita contro il Milan era un sogno, ma come in ogni lavoro, quello che è stato è già stato dimenticato e la cosa più importante è cosa deve venire. Cerco di non seguire molto i media, ma in qualche modo riescono sempre a raggiungermi. O me li mandano i miei amici o lo vedo sui social media. Devo continuare ad allenarmi ancora più duramente e con ancora maggiore voglia e volontà e spero di continuare così” – ha detto Vlahovic.

“Zlatan mi ha detto in serbo ‘Non mollare, vai avanti’ e mi ha scritto un messaggio nella nostra lingua sulla maglia. Ogni partita contro il Milan ha qualcosa di speciale per me, perché tutti conoscono le storie di Ibrahimovic, che è il mio idolo. Sabato ho segnato i miei primi gol contro il Milan, ho vinto contro il Milan per la prima volta da quando gioco ed è un grande piacere. Non mi sento il suo erede e penso che ognuno dovrebbe andare per la sua strada. È un grande campione, uno dei migliori attaccanti che abbia mai giocato nel calcio ma ho ancora tanto da fare per avvicinarmi al suo livello” – ha proseguito il classe 2000.

Seguici anche su Telegram! Clicca qui! Continua a leggere dopo la foto.

Dušan Vlahovic
Dušan Vlahovic, foto dal proprio profilo Instagram

“Cerco di avere un mio percorso, di lavorare di più su me stesso, di migliorarmi e di cercare di ottenere i migliori risultati. Abbiamo parlato della scorsa stagione, poi sono andato negli spogliatoi del Milan e abbiamo scambiato due parole, mi ha dato la maglia e abbiamo fatto una foto. Mi ha detto in quel momento in serbo: ‘Non mollare, vai avanti’ e ha scritto quel messaggio nella nostra lingua sulla maglia, mi ha emozionato. Avevano perso e io non volevo andare da lui, so cosa si prova quando si perde, non è piacevole e considerando che conosco molti giocatori del Milan non volevo disturbare nessuno – ha poi concluso.

In un articolo dedicato parliamo meglio di Vlahovic, delle sue statistiche e delle sue qualità. Clicca qui per leggere l’articolo! Nella foto in alto Dušan Vlahovic, foto dal proprio profilo Instagram

Vuoi restare sempre aggiornato sul calcio? 👍🏼 METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK
© copyright - lagoleada.it, riproduzione riservata (art. 13 L. 633/41)

Articolo precedenteLukaku senza pace: si cancella da Twitter dopo degli insulti
Articolo successivoLazio: Sarri vuole subito due giocatori, ma la Lazio frena
Emanuele Gengari, nasce a Foggia 11/10/1997. Appassionato fin da subito al mondo dell’intrattenimento e della comunicazione, si cimenta immediatamente nella conduzione di eventi cittadini, per poi approfondire questo ambito entrando parallelamente a far parte di diverse radio, fino all’approdo a Radio Master (attualmente continua ad esserne speaker). Affascinato dalla potenza della comunicazione, approfondisce i propri metodi frequentando la facoltà di scienze della formazione e dell’educazione presso l’Università di Foggia. Trova poi nella scrittura una grande risorsa per potersi esprimere a contatto con il pubblico. Inizia recensendo uscite musicali per le redazioni delle radio per cui lavora e poi, essendo un grande amante del calcio, riesce ad unirvi la capacità comunicativa grazie all’ingresso nella redazione de lagoleada.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here