Calhanoglu e Donnarumma: due giocatori che avrebbero fatto monetizzare tantissimo, ma di cui il Milan si è liberato a 0. La dirigenza guidata da Maldini ha assunto un carattere ferreo, deciso, intento a far rispettare le idee del club, senza che si creino giochetti da parte di agenti e calciatori. È per questo motivo che tengono banco le questioni relative a due giocatori; il primo è una colonna portante del diavolo, mentre l’altro è ormai relegato in panchina, superato nelle gerarchie.

Parliamo di Frank Kessie e di Alessio Romagnoli. Entrambi in scadenza di contratto in estate, non hanno ancora trovato l’intesa con Maldini. Il dirigente non vuole assolutamente aumentare oltre la soglia la cifra proposta, contrariamente alle idee dei procuratori di questi ultimi. A tal proposito, Maldini ha espresso le sue idee riguardo questa difficile situazione:” Il mercato di gennaio era chiamato di riparazione. In questo momento la nostra squadra è competitiva e non credo che faremo qualcosa. Rinnovi? Siamo sempre lì: ci sono trattative e fin quando c’è tempo, c’è speranza“.

Seguici su Telegram! Continua a leggere dopo la foto 

Romagnoli
Alessio Romagnoli, crediti: Pianeta Milan

Un rinnovo, quello di Kessie, che tiene i tifosi col fiato sospeso, a differenza di quello dell’ormai deludente Romagnoli. Le parole di Maldini riflettono calma, voglia di lavorare, di tenere i giocatori, ma anche un problema: i contratti scadono presto.

Vuoi restare sempre aggiornato sul calcio? 👍🏼 METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK
© copyright - lagoleada.it, riproduzione riservata (art. 13 L. 633/41)

Articolo precedenteCerimonia Pallone d’Oro, gli altri premi: a Donnarumma il Trofeo Yashin
Articolo successivoMilan: una grossa contropartita potrebbe portare Muriel
Emanuele Gengari, nasce a Foggia 11/10/1997. Appassionato fin da subito al mondo dell’intrattenimento e della comunicazione, si cimenta immediatamente nella conduzione di eventi cittadini, per poi approfondire questo ambito entrando parallelamente a far parte di diverse radio, fino all’approdo a Radio Master (attualmente continua ad esserne speaker). Affascinato dalla potenza della comunicazione, approfondisce i propri metodi frequentando la facoltà di scienze della formazione e dell’educazione presso l’Università di Foggia. Trova poi nella scrittura una grande risorsa per potersi esprimere a contatto con il pubblico. Inizia recensendo uscite musicali per le redazioni delle radio per cui lavora e poi, essendo un grande amante del calcio, riesce ad unirvi la capacità comunicativa grazie all’ingresso nella redazione de lagoleada.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here