sabato, 15 Giugno, 2024

Il Foggia deve ripartire da Schenetti, può fare la differenza

La presenza in campo di Andrea Schenetti rende il Foggia piò offensivo: si dovrà necessariamente ripartire da lui

Contro la Juve Stabia è emerso che il fantasista Andrea Schenetti può fare la differenza in campo e deve essere questa una delle pochissime certezze da cui il Foggia dovrebbe ripartire. Il pareggio contro la capolista è, tutto sommato, un dato abbastanza incoraggiante se si pensa che i rossoneri hanno avuto un’ottima fase di non possesso.

Questo però non è basta a risolvere l’astinenza da gol così come i moduli proposti nelle ultime gare non hanno risolto il problema: “La diversità dei moduli proposti, dal 4-3-3 al 4-3-1-2, passando per il 3-4-1-2 e fino al 3-5-2 funzionale nella sfida con la capolista Juve Stabia, non ha risolto la problematica”, è il commento del collega Losapio sull’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport.

Resta aggiornato, iscriviti al nostro canale WhatsApp! Continua a leggere il testo dopo la foto.

Schenetti Crotone-Foggia
Immagine in evidenza: uno scatto di Crotone-Foggia (Serie C – girone C 2023/24) – crediti: foto di Calcio Foggia 1920/Federico Antonellis

Schenetti, certezza da cui ripartire

Non a caso al Menti di Castellammare le azioni del trequartista sono state le più pericolose: Schenetti è entrato di prepotenza nella metà campo avversaria sfiorando il gol, “se gira Schenetti i rossoneri hanno maggiore facilità di andare in rete”, è il commento del quotidiano rosa.

Lo stesso, non molto tempo fa, fu tra i primi a parlare di dover reagire. Adesso spetterà a Cudini il compito di trovare allora un’identità offensiva e ritrovare il tanto desiderato appuntamento con il gol, appuntamento non più rimandabile.

Resta aggiornato, iscriviti al nostro canale WhatsApp!

Ultimora

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here