mercoledì, 21 Febbraio, 2024

Difesa dimezzata, col Potenza torna Rizzo?

Senza Carillo e Riccardi la difesa del Foggia è dimezzata. Contro il Potenza serve Rizzo: ecco la situazione

Aumentano le difficoltà in casa Foggia, come se non bastasse. Altra gatta da pelare per mister Cudini che, nel prossimo turno di campionato contro il Potenza, dovrà fare i conti con una difesa dimezzata per gli squalificati Carillo (ammonito a Caserta) e Riccardi (espulso per doppia ammonizione); l’assenza dei due centrali sarà molto pesante; la linea difensiva vedrà nei soli Salines e Papazov gli unici giocatori di ruolo.

“Una mano potrebbe arrivare dall’infermeria se Rizzo (non convocato con la Casertana) avrà recuperato dall’infortunio che lo tiene fermo dall’ultima gara interna contro il Sorrento (4 novembre)”, scrive il collega Walter Carbone sull’edizione odierna de Il Corriere dello Sport.

Resta aggiornato, iscriviti al nostro canale WhatsApp! Continua a leggere il testo dopo la foto.

Rizzo Foggia-Giugliano
Immagine in evidenza: uno scatto di Foggia-Giugliano (Serie C – girone C 2023/24) – crediti: foto di Luigia Spinelli (RIPRODUZIONE VIETATA)

Tra infortuni e incertezze Rizzo darebbe una mano fondamentale

“Infortuni e squalifiche si sommano in questo momento tribolato alle incertezze tattiche del Foggia di Cudini che passa indifferentemente dal modulo 4-3-1-2 in fase difensiva a un più praticabile 3-4-1-2 in riproposizione offensiva. La squadra ha però perso in questo modo la spinta sulle fasce, Vezzoni sulla corsia di sinistra sembra più attivo di Garattoni, quest’ultimo gravato contro la Casertana da maggiori compiti di marcatura per tentare di arginare lo sgusciante Tavernelli”, si legge su CdS.

Si punta su recupero dei tanti assenti (Di Noia, Antonacci, lo stesso Rizzo). Il recupero degli infortunati potrebbe arrivare dare una mano a Cudini che in questo momento ha bisogno di ritrovare il gruppo col quale tutto era cominciato sotto i migliori auspici, una squadra capace di inanellato sette risultati utili dalla seconda all’ottava di campionato. Manca all’appello ancora Di Noia, altra pedina fondamentale nello scacchiere di Cudini: forse il giocatore che il tecnico aspetta di più in questo momento”, conclude il quotidiano.

Resta aggiornato, iscriviti al nostro canale WhatsApp!

Ultimora

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here