sabato, 15 Giugno, 2024

Società Foggia-Comune, rapporti da riequilibrare?

Da riequilibrare i rapporti tra l'attuale società del Calcio Foggia 1920 e il Comune? Ne parla oggi il Corriere dello Sport

C’è un rapporto adesso tutto da riequilibrare con il comune di Foggia e la sindaca Episcopo, dopo il nulla di fatto dei contatti con le cordate e le riunioni web finite in una bolla di sapone. Canonico aveva affidato all’amministrazione comunale il compito di sondare il terreno dell’imprenditoria locale, dopo il fallimento della trattativa con gli americani. Si era rivolto alla sindaca con toni ultimativi («Se non subentra nessuno alla guida della società, non iscrivo la squadra al prossimo campionato»), aveva per questo assegnato al Comune una responsabilità morale di fronte alla città se le trattative non fossero andate nella direzione auspicata dai tifosi e da Canonico, così come aveva intimato“. Esordiscono così i colleghi del Corriere dello SportPuglia di oggi, venerdì 24 maggio, che parlano dei rapporti probabilmente da riequilibrare tra il Comune di Foggia e la società del Calcio Foggia 1920, dopo l’impasse da cui non sembra proprio non ci si riesca a smuovere nelle negoziazioni per il cambio societario.

Resta aggiornato sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale WhatsApp e al nostro canale Telegram! Continua a leggere dopo la foto.

Episcopo Foggia
Immagine in evidenza: la Sindaca di Foggia, Maria Aida Episcopo – crediti foto: pagina ufficiale Facebook Episcopo Sindaca

Foggia-Comune, rapporti da riequilibrare: quali scenari?

Il Comune ha avuto un ruolo centrale per poco più di una settimana, “rimbalzato” tra voci di numerose interlocuzioni e ancora da una trattativa all’altra, finendo anche nel mirino delle critiche forse per via di un silenzio che i tifosi non riuscivano o riescono a giudicare positivamente.

Le istituzioni avevano dunque avuto nelle mani il mandato da Canonico per cercare acquirenti, che potessero subentrargli a seguito del suo totale disimpegno – mandato però ritirato negli scorsi giorni. Sarà quindi da riequilibrare il rapporto tra Palazzo di Città e Canonico: “la trattativa saltata con gli imprenditori locali De Finis e Salandra potrebbe impattare sul dialogo in corso fra ente e Calcio Foggia riguardo la convenzione – concludono i colleghi – per lo stadio Zaccheria le cui tariffe il patron a gennaio scorso riteneva troppo alte. È possibile che su questo nuovo scenario si apra un fronte, dopo l’iscrizione al campionato“.

Resta aggiornato sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale WhatsApp e al nostro canale Telegram!

Immagine in evidenza: l’ex patron del Calcio Foggia 1920, Nicola Canonico e la Sindaca di Foggia, Maria Aida Episcopo – crediti foto (rispettivamente): Calcio Foggia 1920 (frame da video) & pagina ufficiale Facebook Episcopo sindaca

Ultimora

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here