Arriva il Fondo salva calcio, istituito dal Comitato di Presidenza della Figc, su proposta del Presidente Gabriele Gravina: si attende lunedì prossimo l’approvazione del Consiglio Federale. Si tratta di 21 milioni e 700mila euro per il sostegno del calcio femminile e delle categorie inferiori maschili, vale a dire dalla Serie B in poi.

“La solidità patrimoniale e la disponibilità finanziaria della FIGC ha consentito un intervento diretto in favore dei Club, di calciatrici/calciatori e dei tecnici di Serie B, Serie C, Lega Dilettanti e calcio femminile per fronteggiare la crisi generata dall’emergenza Covid-19″ – si legge in una nota della FIGC, mentre il Presidente Gravina l’ha definita un’iniziativa che non ha precedenti e che rappresenta una grande assunzione di responsabilità che la Figc prende in favore del sistema calcio nel suo complesso. Si tratta di uno stanziamento diretto la cui entità fungerà sicuramente da volano per la ripresa”.

Fondo salva calcio, così la partizione

Cinque milioni di euro sono destinati al sostegno delle società della Lega di Serie B,Lega Pro e Lega Nazionale Dilettanti. Al calcio femminile sono invece stati destinati 700mila euro.

Altri 3 milioni di euro invece sono destinati ai calciatori in difficoltà e la stessa cifra è stata stanziata anche per allenatori, assistenti tecnici e preparatori.

Nella foto il Presidente Gravina, crediti: figc.it

Vuoi restare sempre aggiornato sul calcio? 👍🏼 METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK
© copyright - lagoleada.it, riproduzione riservata (art. 13 L. 633/41)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here