I quattro club più ricchi e rappresentativi di Germania, ovvero Bayern Monaco, Borussia Dortmund, RB Lipsia e Bayern Leverkusen hanno deciso di donare 20 milioni complessivi per tendere la mano agli altri club calcistici con maggiori difficoltà economiche a causa dello stop imposto dal coronavirus. Lo ha annunciato il presidente della Bundesliga, Christian Seifert, precisando come tutte le principali società calcistiche tedesche abbiano deciso, di comune accordo, a dare un aiuto concreto: “Queste quattro società hanno rinunciato a 12,5 milioni dei loro prossimi diritti televisivi, lasciandoli agli altri, e altri 7,5 che usciranno direttamente dalle loro casse. Questo gesto significa che in Bundesliga la parola solidarietà ha un significato reale”.

I soldi messi a disposizione saranno ripartiti fra coloro che, fra massima serie e torneo cadetto, la seconda divisione di Bundesliga, hanno i maggiori problemi di natura finanziaria: “In un periodo storico così difficile – ha detto il Ceo del Bayern Karl-Heinz Rummenigge – è giusto che i più forti aiutino i più deboli“. Pensiero che condivide il dirigente del Lipsia, Oliver Mintzlaff: “Affinché ci sia un campionato interessante bisogna che gli uni dipendano dagli altri. I due principali campionati dalla Germania sono composti da 36 società che devono remare tutte nella stessa direzione“.

fonte: ANSA

Vuoi restare sempre aggiornato sul calcio? 👍🏼 METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK
© copyright - lagoleada.it, riproduzione riservata (art. 13 L. 633/41)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here