domenica, 14 Aprile, 2024

Brindisi, Foggia nel mirino: le ultime di formazione

Le ultime di formazione in casa Brindisi in vista del derby col Foggia: si va verso la conferma della mediana

Il Brindisi mette nel mirino il Foggia: dopo il buon pareggio conquistato mercoledì sul terreno di gioco della capolista Juve Stabia, la formazione di Roselli cerca ora il successo per muovere la classifica e, allo stesso tempo, dare continuità di prestazioni e risultati: il derby in programma lunedì sera al Fanuzzi è un vero scontro diretto per la salvezza e, per blasone e fascino, rappresenta l’occasione ideale anche per richiamare a raccolta il pubblico biancazzurro, ancora in contestazione nei confronti della famiglia Arigliano. Il Brindisi, tra le note ed evidenti difficoltà riscontrate in questa fase di campionato, vuole risalire la china e diventare così protagonista della bagarre per non retrocedere“. Lo si legge sull’edizione odierna (17/02/2024) del Corriere dello Sport Puglia, in cui si parla delle probabili scelte di formazione del Brindisi in vista del derby col Foggia.

Resta aggiornato, iscriviti al nostro canale WhatsApp! Continua a leggere il testo dopo la foto.

Foggia-Brindisi Serie D
Immagine in evidenza: uno scatto di Foggia-Brindisi (Serie D – girone H 2019/20) – crediti: foto di Luigia Spinelli (RIPRODUZIONE VIETATA)

Brindisi, out lo squalificato Bagatti. Le probabili scelte in mediana e attacco

Oltre agli infortunati Falbo, Valenti e Martorelli, contro il Foggia non ci sarà certamente Bagatti, fermato dal Giudice Sportivo per recidività in ammonizione: la squalifica della mezzala costringe Roselli a rivedere il centrocampo, orfano nel derby degli inserimenti del calciatore di proprietà del
Novara. Senza il classe 1998 è probabile la conferma in mediana
– scrivono i colleghi – per Labriola e Speranza ai lati di Petrucci, soluzione già provata ma meno «pesante» in fase offensiva. Una delle mancanze più importanti per il Brindisi, come dimostrano i numeri, è proprio il gol, dato che vede i biancazzurri all’ultimo posto con le sole 17 reti realizzate finora. Con il capocannoniere Bunino a secco da ormai due mesi e chiamato a svolgere il «lavoro sporco» in mezzo al campo, le speranze ricadono principalmente su Trotta, apparso in crescita e autore – concludono – del suo primo centro con la maglia con la V nella sconfitta contro il Latina“.

Resta aggiornato, iscriviti al nostro canale WhatsApp!

Immagine in evidenza: mister Giorgio Roselli, oggi al Brindisi, ai tempi del Cosenza – crediti foto: canale ufficiale YouTube Cosenza Calcio (frame da video)

Ultimora

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here