L’assemblea dei club di Serie A ha proposto una data per far riprendere il calcio, quella del 13 giugno: per completare la stagione mancano 12 turni più i recuperi: “E le tv rispettino le scadenze di pagamento”.

La data è stata scelta a larga maggioranza e a svantaggio del 20 giugno. Una data utile dal momento che bisognerà chiudere tutto entro il 2 agosto per lasciare spazio a Champions ed Europa League; e se davvero si ripartisse il 13 giugno ci sarebbe spazio anche per giocare le semifinali di ritorno e la finale di Coppa Italia, disputate a luglio.

In Italia intanto sono ritornati i tesserati stranieri dal momento che, da lunedì prossimo, sarà possibile ricominciare con le normali sedute di gruppo, senza i giocatori che stanno osservando la quarantena.

L’assemblea inoltre ha affrontato la questione dell’ultima rata dei diritti tv, che i broadcaster non vogliono pagare: “La Lega Serie A ribadisce, nel rapporto con i licenziatari dei diritti audiovisivi 2018-2021, la necessità del rispetto delle scadenze di pagamento previste dai contratti per mantenere con gli stessi un rapporto costruttivo”.

Vuoi restare sempre aggiornato sul calcio? 👍🏼 METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK
© copyright - lagoleada.it, riproduzione riservata (art. 13 L. 633/41)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here