Debutto in Serie A a 18 anni: il principio di un sogno.

La favola di Stefano Turati, portiere del Sassuolo, è iniziata proprio oggi contro la Juventus. Interpellato causa infortunio di Andrea Consigli, il 18enne si è fatto trovare pronto, salvando più volte un pareggio che vale oro per i neroverdi.

Intervistato poi da DAZN nel post-partita, è quasi incredulo:

“Non so cosa dire, sono troppe emozioni in poco tempo. Sono un po’ sconvolto, è successo tutto velocemente e non me l’aspettavo. È stata un’emozione incredibile e una soddisfazione enorme. La prima cosa che faccio è abbracciare mia mamma, a cui dedico la mia prestazione.
La parata più importante? Quella su Ronaldo, ma quello che mi ha svoltato è stato il passaggio filtrante nel primo tempo per Locatelli, mi ha messo un po’ a posto.
Bellissimo giocare contro Buffon, è stato un onore, quando ero più giovane guardavo lui. Mi ha detto anche ‘bravissimo’ alla fine della partita. Un sogno”.

Immagine in evidenza e video: DAZN

Vuoi restare sempre aggiornato sul calcio? 👍🏼 METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK
© copyright - lagoleada.it, riproduzione riservata (art. 13 L. 633/41)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here