Miranchuk è diventato un oggetto misterioso nella rosa dell’Atalanta. Ormai le sue prestazioni discontinue hanno costretto la Dea a cederlo. L’accordo effettivamente era stato trovato negli ultimi giorni col Torino: prestito oneroso con diritto di riscatto a dodici milioni di euro, ma all’improvviso è arrivata l’inattesa frenata.

Gasperini avrebbe dato il suo momentaneo “no” bloccando le visite mediche imminenti per il Russo con i granata. Tuttavia il presidente del Toro Cairo, affermando che la dirigenza è stata vicina alla firma di un giocatore (Miranchuk appunto), ha subito ribadito che avrebbe fatto di tutto per sbloccare la spinosa questione. E infatti il Torino e l’Atalanta hanno ricominciato a trattare.

Continua a leggere dopo la foto. Seguici su Telegram!

Urbano Cairo
Urbano Cairo, crediti: http://torinofc.it/

I fratelli Giuffrida, intermediari dell’affare, sono in costante contatto con gli uomini di mercato granata. Dalla sua il Torino ha la firma di Lookman con la Dea, che sbloccherebbe definitivamente la cessione del trequartista tanto bramato da Juric, per cui c’era stata già una solida intesa, come precedentemente accennato, con l’Atalanta. Ma se questo non dovesse bastare, i granata spingeranno per chiudere l’affare con un piccolo ritocco della parte in denaro proposta.

Seguici su telegram!

Vuoi restare sempre aggiornato sul calcio? 👍🏼 METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK
© copyright - lagoleada.it, riproduzione riservata (art. 13 L. 633/41)

Articolo precedenteI Friedkin portano Bailly alla Roma: tutto ciò che c’è da sapere sull’affare!
Articolo successivoSerie C, pubblicate le date della Coppa Italia
Emanuele Gengari, nasce a Foggia 11/10/1997. Appassionato fin da subito al mondo dell’intrattenimento e della comunicazione, si cimenta immediatamente nella conduzione di eventi cittadini, per poi approfondire questo ambito entrando parallelamente a far parte di diverse radio, fino all’approdo a Radio Master (attualmente continua ad esserne speaker). Affascinato dalla potenza della comunicazione, approfondisce i propri metodi frequentando la facoltà di scienze della formazione e dell’educazione presso l’Università di Foggia. Trova poi nella scrittura una grande risorsa per potersi esprimere a contatto con il pubblico. Inizia recensendo uscite musicali per le redazioni delle radio per cui lavora e poi, essendo un grande amante del calcio, riesce ad unirvi la capacità comunicativa grazie all’ingresso nella redazione de lagoleada.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here