Secondo il “Corriere dello Sport”, come riportato anche dalla testata nerazzurra “fcinter1908.it, la società nerazzurro sta perdendo la pazienza, nella persona di Zhang in particolare: basta teatrini televisivi e basta pubblicità, se n’è parlato fin troppo, ora c’è una Champions da conquistare e ci sono risultati da fare sul campo, non in tv.

“Dopo la ‘mossa’ sulla fascia, la società non si aspettava una reazione così dura da parte del calciatore che, dal canto suo, non immaginava senza avvertimenti (o almeno lui sostiene di non averli ricevuti) un provvedimento tanto pesante. Ecco perché Maurito è triste e deluso come mai da quando indossa la maglia nerazzurra. Mentre la dirigenza pensa alla linea dura ovvero a tenerlo fuori a lungo, pagandolo regolarmente ma senza utilizzarlo. Comeha fatto lo Jiangsu Suning con Ramires. Sarebbe uno schiaffo fragoroso“ – si legge sul “Corriere dello Sport”.

L’Inter ha deciso di non parlare più della vicenda e la vacanza di Wanda a Dubai autorizza la dirigenza a prendersi qualche giorno in più per presentare l’offerta per il rinnovo. Sarà una proposta importante, ma Marotta e Ausilio sanno già che non verrà accettata perché Wanda chiede 10 milioni e loro partono da una base di 6,5 netti più i bonus e magari i diritti d’immagine. La clausola non è ritenuta un argomento importante perché secondo la dirigenza conta solo la volontà di Icardi di restare o di andar via. Dal canto suo Wanda la snobba, a meno che non sia valida per l’Italia, perché a un trasferimento all’estero al momento non pensa. Di certo c’è che il valore di Icardi è sceso (ma l’Inter lo ha a bilancio a una cifra bassissima e una plusvalenza la farà comunque…) e la pubblicità sul ginocchio malandato non ha allettato i compratori – conclude la testata romana.

Vuoi restare sempre aggiornato sul calcio? 👍🏼 METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK
© copyright - lagoleada.it, riproduzione riservata (art. 13 L. 633/41)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here