Intervenuto ai microfoni dei colleghi di Sport Channel 214, il presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli ha parlato circa i brutti eventi che hanno scosso Foggia-Avellino e Catanzaro-Crotone, due gare del dodicesimo turno di Serie C – girone C:

“Assistiamo in quest’ultimo periodo a una serie di fatti inaccettabili come quello che abbiamo visto in Foggia-Avellino, o in Catanzaro-Crotone nei confronti di un poliziotto che stava semplicemente facendo il suo dovere. Bisogna smetterla, non ci può essere tolleranza. E prima di tutti i tifosi devono isolare chi compie le violenze, di qualsiasi colore essi siano” – ha detto.

Seguici anche su Telegram! Clicca qui! Continua a leggere il testo dopo la foto.

Ghirelli
Immagine in evidenza: il presidente della Lega Pro, Francesco Ghirelli – crediti foto: legapro.com

Ghirelli: “Cambio orario o divieto trasferte? Nessuna giustificazione per violenza”

“Cambiare l’orario o vietare le trasferte? Non c’è nessuna giustificazione che possa alleggerire un atto di violenza. Poi possono esserci misure migliori o no. Tenete conto che i tifosi che volevano andare a Foggia volevano anche più spazio: gli è stato accordato e forse bisognava comportarsi in maniera diversa. Forse non bisognava mettere i tifosi dell’Avellino così vicino alla curva del Foggia? Noi vogliamo giocare – ha proseguito il presidente – in stadi senza barriere. Il fatto che i poliziotti debbano essere impegnati in una partita per difendere una parte o l’altra non la capisco. Il calcio è un gioco, mettiamocelo in testa”.

Idea di richiesta di risarcimento danni per i tifosi violenti? “Il danno compiuto nel corso di queste giornate all’immagine della Lega e dei club è evidente. Se verranno individuate dalle forze dell’ordine queste persone è semplice: chiederemo i danni”.

Il servizio di Sport Channel 214

Seguici anche su Telegram! Clicca qui!

Immagine in evidenza: Francesco Ghirelli, presidente della Lega Pro – crediti foto: legapro.com

Vuoi restare sempre aggiornato sul calcio? 👍🏼 METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK
© copyright - lagoleada.it, riproduzione riservata (art. 13 L. 633/41)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here