È stato presentato quest’oggi – presso la sala stampa “A. Fesce” dello “Zaccheria” – Giacomo Beretta, nuovo arrivo in casa Foggia. Al suo fianco in conferenza il D.S. Piergiuseppe Sapio.

Beretta: “Sono molto contento di essere ritornato: ho voluto questa piazza perché in quell’anno lì (2017-18 ndr.) mi sono trovato veramente bene, abbiamo fatto un campionato importante. Mi ricordo di aver provato emozioni incredibili, allora sono voluto ritornare per provarle di nuovo.

Penso che questa categoria sia importante, bisogna dare su ogni campo sempre il 100% sennò non torni a casa con i tre punti – come abbiamo visto nell’ultima partita. Bisogna essere sempre sul pezzo, tosti e volere il risultato a tutti i costi, sennò non riesci a prendere i tre punti”.

Sapio: Mercoledì abbiamo una gara importante, stiamo concentrando tutte le energie mentali sulla gara di Coppa Italia, su questa semifinale. Naturalmente siamo attenti al mercato e, come ho detto sempre, dobbiamo portare giocatori funzionali al progetto: oltre a grandi giocatori, dobbiamo mettere grandi uomini nello spogliatoio, giocatori di personalità come Giacomo. Siamo attenti da questo punto di vista, non possiamo sbagliare: stiamo valutando tanti profili, naturalmente oggi le nostre energie mentali sono concentrate sulla sfida di Coppa Italia contro la Juve.

Quante operazioni faremo? Almeno tre, poi dipende anche dai giocatori che vogliono andar via perché comunque bisogna avere la voglia di rimanere, la testa e la concentrazione giusta per dare sempre il 100%. Noi non tratteniamo nessuno, faremo le nostre valutazioni e stiamo attenti da questo punto di vista”.

Seguici anche su Telegram! Clicca qui! Continua a leggere il testo dopo la foto.

Beretta e Sapio
Immagine in evidenza: Giacomo Beretta e Piergiuseppe Sapio in conferenza – crediti foto: pagina ufficiale Facebook Calcio Foggia 1920 (frame da video)

Foggia, Beretta: “Il mio obiettivo? Dare il 100%” – Sapio: “Stiamo attenti anche al mercato degli attaccanti”

Beretta: “L’esordio è andato male perché abbiamo perso, siamo tutti dispiaciuti. È stato anche il primo giorno, ero arrivato in mattinata ed avevo i compagni quasi tutti nuovi, ne conoscevo di persona solo due. Abbiamo provato a dare tutto ed è andata male.

Il mio obiettivo? Sempre quello di dare il 100% in ogni allenamento e partita, solo così puoi fare bene. Giorno dopo giorno, ho l’obiettivo di crescere sempre di più.

Cos’è mancato a Francavilla? È mancato il gol, perché se abbiamo perso è mancato. Magari un po’ di cattiveria, malizia… Loro nel secondo tempo effettivi credo abbiano giocato 10 minuti, tra una cosa e l’altra, però son cose che succedono e lo sappiamo. È mancato il gol, diciamo.

Se può essere una giusta collocazione per me giocare in un attacco a due? Con mister Stroppa avevo iniziato da esterno nel 4-3-3, mentre nella seconda parte di stagione anche lui aveva adottato il 3-5-2 e facevo una delle due punte. Sono una punta, quindi anche a Cittadella dove giocavo prima ero una delle due punte, quindi non c’è nessun problema.

Sapio: “Vuthaj è fermo ancora ai box per un infortunio, ha ripreso da ieri a correre con la squadra; è un nostro tesserato, vediamo un po’ cosa succederà in questo mercato. Stiamo attenti anche sul mercato degli attaccanti: se ci sarà la possibilità di poter fare un’altra operazione davanti, saremo pronti a farla. Dipende da quello che offrirà il mercato, anche quello delle uscite perché se esce una punta torneremo sul mercato per prenderne un’altra”.

Seguici anche su Telegram! Clicca qui!

Immagine in evidenza: Giacomo Beretta e Piergiuseppe Sapio in conferenza – crediti foto: pagina ufficiale Facebook Calcio Foggia 1920 (frame da video)

Vuoi restare sempre aggiornato sul calcio? 👍🏼 METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK
© copyright - lagoleada.it, riproduzione riservata (art. 13 L. 633/41)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here