domenica, 14 Aprile, 2024

Il Foggia adesso deve affidarsi ai big

Il Foggia contro il Latina è stato inconcludente. Contro la Casertana Cudini potrebbe convocare Santaniello

Rassegna stampa del 2 Aprile. Il Corriere dello Sport fa il punto in casa Foggia: “È tornato il Foggia versione “Dottor Jekyll e Mister Hyde”, prevedibile e impacciato in zona gol a Latina così come lo è stato quest’anno in decine di altre occasioni. Una battuta d’arresto che non preoccupa Cudini («meglio perdere queste partite rispetto ad altre in cui non si è giocato»), ma che in fondo conferma i limiti di una formazione tornata a due mesi fa quando all’orizzonte non si vedevano grosse prospettive di stagione. Oggi che «il più è stato fatto, ovvero la salvezza raggiunta con largo anticipo» (tifosi dixit), la partecipazione ai playoff, se arriverà, sarà considerato un “di più” nelle aspettative di quanti popolano abitualmente gli spalti dello Zaccheria”.

Servirebbe un’operazione recupero della fiducia nelle ultime quattro partite per ridestare l’entusiasmo che stava rimettendosi in piedi dopo gli ultimi exploit (19 punti in otto gare). Il successo di Messina aveva riacceso le speranze di un finale in crescendo, tanto è vero che Latina poteva essere la tappa per agguantare l’ottava posizione mentre ora il ko rischia di raffreddare piani più ambiziosi di classifica. Servirà una risposta convincente nell’anticipo, venerdì contro la Casertana allo Zaccheria (20.45), per consolidare il decimo posto che oggi i rossoneri vedono minacciato dall’Audace Cerignola a una sola lunghezza”, si legge.

Resta aggiornato sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale WhatsApp e al nostro canale Telegram! Continua a leggere dopo il video.

Il Foggia si affida ai big

Il Foggia a Latina è stato inconcludente ed è venuto a mancare nei suoi uomini migliori. Perina, dopo l’ennesima prodezza nei primi minuti, si è fatto sorprendere con un’uscita maldestra sul gol di Marino, ma va detto che difesa rossonera non era ben piazzata su quel pallone aereo vagante dentro l’area piccola. Non si è vista la marcia in più di Millico, quando Cudini parla di «poca concretezza» forse il riferimento è proprio all’ex granata in vena più di mettere in mostra i propri virtuosismi piuttosto che esaltare il collettivo. Poco concreto l’intero fronte offensivo e qui non c’entra solo Millico: poco determinato Gagliano, a due passi dalla porta, su una palla-gol dopo 10’ sullo 0-0 (involontario assist di Vona) e nella ripresa, già sull’1-0, in ritardo sulla stoccata a rete da ottima posizione”, scrive CdS.

Più incisivo il solo Rolando, ma nulla più: due tiri telefonati e una sfortunata conclusione al volo sopra la traversa. Ha ragione Cudini a non essere preoccupato sul piano del gioco, ma è stato questo il film del Foggia per tutto il campionato. E per metterla dentro servirebbe forse maggior cattiveria agonistica, dote che non è nella dotazione di questa formazione e che viene meno non appena la ruota comincia a girare. Ripresa ieri pomeriggio degli allenamenti, Cudini contro la Casertana potrebbe convocare anche Santaniello, fondamentale nello scacchiere offensivo rossonero, in fase di recupero dall’infortunio muscolare che lo tiene fermo da Sorrento-Foggia (sostituito nella ripresa)”, conclude.

Resta aggiornato sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale WhatsApp e al nostro canale Telegram!

Ultimora

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here