lunedì, 15 Aprile, 2024

La strategia di Cudini punta alla mentalità, alcuni assenti con la Turris

Cudini punta ad imprimere alla squadra la mentalità vincente per svoltare. Contro la Turris qualche assente e qualche ritorno. La situazione

Il Corriere dello Sport fa il punto della situazione in casa rossonera in vista del match contro la Turris (qui vi diciamo dove vederlo): “Bello ma non cinico Foggia, troppi errori Cudini lavora per dare alla squadra una mentalità vincente da importare nello spogliatoio. Contro la Turris (domani, fischio d’inizio ore 18.30) ci sono tutte le condizioni per cominciare a rimettere i conti a posto in casa Foggia. La tradizione favorevole contro la formazione corallina aiuta (i precedenti degli scontri diretti al “Liguori” nell’altro articolo), ma è soltanto una delle ragioni per cui crederci. La classifica deficitaria dei rossoneri (sestultimo posto a +3 dalla quota playout) è, se vogliamo, abbastanza bugiarda se si fa riferimento soltanto alle ultime due partite dopo il ritorno in panchina di Cudini”.

Mancano all’appello almeno tre punti a giudicare dai rimpianti dei rossoneri per il pareggio sfumato contro la Virtus Francavilla (1-0) e il successo mancato (1- 1) nell’ultima sfida di campionato contro il Catania. A ben guardare di occasioni sciupate è lastricata la strada del Foggia di Cudini anche nel girone d’andata. Ma è arrivato il momento di cambiare l’approccio alla partita: le parole di Millico («Più fiducia nei nostri mezzi, crediamoci») dovrebbero spronare il gruppo a giocare petto in fuori. Non è cieco ottimismo quello dell’ex granata: la formazione di Cudini adesso ha più frecce al proprio arco dopo il calciomercato di gennaio, si legge.

Resta aggiornato, iscriviti al nostro canale WhatsApp! Continua a leggere il testo dopo la foto.

Foggia-Catania
Immagine in evidenza: uno scatto di Foggia-Catania (Serie C – girone C 2023/24) – crediti: foto su gentile concessione di Monica Carbosiero per lagoleada.it

Cudini punta alla mentalità vincente, assenti contro la Turris

E aumenta la capacità di reazione dei rossoneri anche se ancora piuttosto approssimativa a giudicare dal forcing disordinato nella ripresa contro il Catania. Anche al cune sostanziali differenze incidono sulla classifica: il Catania in dieci ha retto alla pressione del Foggia colato invece a picco (con Coletti in panchina) contro il Giugliano. Quella remissività adesso è venuta meno? Ora i rossoneri sembrano nel pieno di un cambiamento emotivo, con ben altro temperamento il Foggia può sbloccarsi anche in zona-gol. Oggi dopo la rifinitura il tecnico metterà a punto l’elenco dei convocati. Tra i potrà però tornare ad allenarsi col gruppo la prossima settimana; in dubbio Embalo (fastidio muscolare)”, si legge ancora sul CdS.

Recupera invece Carillo, che era stato costretto alla sostituzione contro il Catania. Il bollettino medico diffuso ieri dalla società (qui l’articolo completo) parla di «buone notizie dall’infermeria per mister Cudini». A parte i tre casi segnalati, «il resto della squadra – riferisce lo staff medico – sarà a disposizione per la trasferta di Torre del Greco». Prosegue, inoltre, la fase di recupero del difensore centrale Marzupio dopo il grave infortunio in Catania-Foggia del 25 novembre: «Il difensore – si legge – continua la fase di recupero, ma i tempi per il reintegro in gruppo sono ancora lunghi». Di Noia out e pure Embalo è in forse. Il tecnico ritrova Carillo in difesa”, conclude.

Resta aggiornato, iscriviti al nostro canale WhatsApp!

Ultimora

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here