domenica, 14 Aprile, 2024

Cudini commenta l’espulsione di Silvestro: “E’ stato un…”

L’espulsione di Silvestro poteva costare carissima. Mister Cudini ha poi spiegato: "Il nostro giocatore aveva..."

Il Corriere dello Sport, nella sua edizione odierna, fa il punto della situazione in casa Foggia: È stata la vittoria della sofferenza, il Foggia ce l’ha messa tutta per portare via i primi tre punti dell’anno nella partita più difficile della stagione. Alla fine anche la dea bendata non si è voltata di spalle (col il palo colpito dal monopolitano Arioli in pieno recupero) come accaduto spesso in passato. «È stata una partita dai mille volti – l’analisi a fine partita di Mirko Cudini – siamo andati sotto e l’abbiamo ribaltata con grinta e determinazione. Dev’essere questo lo spirito per tirarci fuori da una situazione di classifica difficile. È stata una vittoria sofferta – sottolinea il tecnico del Foggia – questa squadra aveva bisogno di questo tipo di partita per sbloccarsi»”, si legge.

Clicca qui per vedere le 10 foto più belle del match!

“Il Foggia che si è fatto male da solo, l’espulsione di Silvestro ingenua quanto si vuole poteva però costare carissima: «Un fallo di ripiego – risponde Cudini – il nostro giocatore aveva subito recentemente un fallo non sanzionato. Un errore però da non commettere la trattenuta dell’avversario. Contavano i tre punti, non importa come sono arrivati. Ci siamo forse ripresi anche un po’ di fortuna mancata in altre partite». Deluso, assai rammaricato l’allenatore del Monopoli Taurino a fine gara: «Stiamo buttando via punti clamorosi, è stata una partita che con un po’ più di attenzione avremmo potuto pareggiarla. Non è una questio- ne di impegno. Nel calcio bi- sogna essere lucidi, abbiamo preso due gol da palla lanciata dalla trequarti: non possiamo prendere così due gol»”, continua CdS.

Resta aggiornato, iscriviti al nostro canale WhatsApp! Continua a leggere il testo dopo la foto.

Mirko Cudini durante Foggia-Monopoli
Mirko Cudini durante Foggia-Monopoli, foto di Luigia Spinelli per lagoleada.it (riproduzione vietata)

Cudini commenta l’espulsione di Silvestro

Lo Zaccheria torna a sorridere, non accadeva dal 23 dicembre (2-1 al Monterosi). Eppure non era cominciata bene per i rossoneri con la rete in apertura di Ardizzone. I tifosi del Foggia avevano cominciato a intonare «vattene» rivolto al presidente Canonico già dopo 15’. La partita presentava i peggiori presagi dopo la partenza positiva del Monopoli, ma la reazione dei rossoneri ha presto contribuito a ripristinare un clima accettabile nello Zaccheria e sul finire del primo tempo sono partiti anche cori di incitamento per la formazione di Cudini mentre sulla curva Nord (deserta) campeggia- va eloquente uno striscione: «Nessuna scusa vietato sbagliare»”, si legge.

È stata una partita sofferta, che il Foggia ha affrontato con la tensione addosso e in uno stato d’animo peggiorato dal gol-lampo della formazione di Taurino. Una partita rimessa in piedi nell’arco di undici minuti, quanti ne sono trascorsi dalla rete di Ercolani al gol del vantaggio dell’ex di turno Santaniello lesto ad arpionare un assist da centrocampo. «Ma adesso non bisogna commettere l’errore di cullarci – avverte Cudini – dopo la vittoria contro il Monopoli. Mancano 12 partite alla conclusione del campionato, bisogna rimanere sul pezzo e non sbagliare». «Adesso però non culliamoci: bisogna restare concentrati»”, conclude il quotidiano.

Resta aggiornato, iscriviti al nostro canale WhatsApp!

Ultimora

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here