Manca solo una giornata al termine della fase a gironi di Champions League.

Se Juventus e Inter hanno già la qualificazione agli ottavi in tasca, Milan e Atalanta si aggrappano agli ultimi novanta minuti disponibili.

Analizziamo la situazione di ogni singolo raggruppamento.

Girone A

1) Manchester City – 12 (aritmeticamente primo)
2) Paris Saint-Germain – 8 (aritmeticamente secondo)
3) RB Lipsia – 4
4) Club Brugge – 4

Prossimo turno: Lipsia-Manchester City e PSG-Club Brugge. L’unico verdetto da stabilire è chi andrà in Europa League tra Lipsia e Club Brugge: in caso di arrivo a pari punti, saranno gli uomini di Jesse Marsch a qualificarsi per miglior differenza reti negli scontri diretti.

Girone B

1) Liverpool – 15 (aritmeticamente primo)
2) Porto – 5
3) Milan – 4
4) Atletico Madrid – 4

Prossimo turno: Porto-Atletico Madrid e Milan-Liverpool. Tutto ancora aperto per il secondo posto, con molteplici combinazioni possibili:

• Porto qualificato se batte l’Atletico Madrid o pareggia e il Milan non batte il Liverpool.
• Milan qualificato battendo il Liverpool con il Porto sconfitto dall’Atletico. In caso di successo contemporaneo dei “Colchoneros” (pari negli scontri diretti) si andrebbero a guardare i criteri di differenza reti generale e vittorie fuori casa (al momento criterio 8* in favore dell’Atletico).
• Atletico Madrid qualificato battendo il Porto con il Milan sconfitto dal Liverpool, a meno che non si verifichi la condizione di cui sopra.
• In caso di parità in entrambe le sfide, Porto agli ottavi, Milan in Europa League e Atletico eliminato per differenza reti generale.

Girone C

1) Ajax – 15 (aritmeticamente primo)
2) Sporting Lisbona – 9 (aritmeticamente secondo)
3) Borussia Dortmund – 6 (aritmeticamente in Europa League)
4) Besiktas – 0 (aritmeticamente eliminato)

Prossimo turno: Ajax-Sporting Lisbona e Borussia Dortmund-Besiktas. Discorsi qualificazione chiusi.

Girone D

1) Real Madrid – 12 (aritmeticamente qualificato)
2) Inter – 10 (aritmeticamente qualificata)
3) Sheriff Tiraspol – 6 (aritmeticamente in Europa League)
4) Shakthar Donetsk – 1 (aritmeticamente eliminato)

Prossimo turno: Real Madrid-Inter e Shakhtar Donetsk-Sheriff Tiraspol. L’Inter volerà al primo posto se batterà il Real Madrid, altrimenti rimarrà seconda.

Seguici anche su Telegram! Clicca qui! Continua a leggere il testo dopo la foto.

Champions League
Foto di 7721622 da Pixabay

Girone E

1) Bayern Monaco – 15 (aritmeticamente primo)
2) Barcellona – 7
3) Benfica – 5
4) Dinamo Kiev – 1 (aritmeticamente eliminato)

Prossimo turno: Bayern-Barcellona e Benfica-Dinamo Kiev. Attenzione al Barcellona, che potrebbe scivolare in Europa League in caso di arrivo a pari punti col Benfica, quest’ultimo avvantaggiato negli scontri diretti (3-0, 0-0).

Girone F

1) Manchester United – 10 (aritmeticamente primo)
2) Villarreal – 7
3) Atalanta – 6
4) Young Boys – 4

Prossimo turno: Atalanta-Villarreal e Manchester United-Young Boys. Atalanta avanti in caso di vittoria col Villarreal; in caso di pareggio e vittoria dello Young Boys, gli uomini di Gasperini andrebbero in Europa League per effetto del vantaggio negli scontri diretti con gli elvetici (1-0, 3-3).

Girone G

1) Lille – 8
2) Salisburgo – 7
3) Siviglia – 6
4) Wolfsburg – 5

Prossimo turno: Wolfsburg-Lille e Salisburgo-Siviglia. Può succedere ancora di tutto:

• Lille avanti in caso di vittoria o pareggio oppure con la sconfitta e contemporaneo pari in Salisburgo-Siviglia.
• Salisburgo avanti in caso di vittoria o pareggio.
• Siviglia avanti in caso di vittoria. Con un pari e sconfitta del Wolfsburg, sarà Europa League.
• Wolfsburg avanti in caso di vittoria (in svantaggio però negli scontri diretti col Salisburgo).

Girone H

1) Chelsea – 12 (aritmeticamente qualificato)
2) Juventus – 12 (aritmeticamente qualificata)
3) Zenit San Pietroburgo – 4 (aritmeticamente in Europa League)
4) Malmö – 1 (aritmeticamente eliminato)

Prossimo turno: Zenit San Pietroburgo-Chelsea e Juventus-Malmö. Juventus prima se fa un risultato migliore del Chelsea: in caso di arrivo a pari punti, “Blues” in vantaggio negli scontri diretti (1-0, 0-4).

I criteri in caso di parità negli scontri diretti

1) Maggior numero di punti negli scontri diretti (classifica avulsa);
2) Miglior differenza reti negli scontri diretti;
3) Maggior numero di gol segnati negli scontri diretti;
4) In caso di più squadre a pari punti, se utilizzando i criteri dall’1 al 3 due o più squadre sono ancora pari, questi criteri vengono riutilizzati considerando i soli incontri fra le squadre ancora in parità;
5) Miglior differenza reti generale del girone;
6) Maggior numero di gol segnati nel girone;
7) Maggior numero di vittorie nel girone;
8) Maggior numero di vittorie fuori casa nel girone;
9) Miglior condotta fair play;
10) Miglior coefficiente UEFA.

Seguici anche su Telegram! Clicca qui!

Immagine in evidenza: Champions League – crediti: foto di bigbabybonze da Pixabay

Vuoi restare sempre aggiornato sul calcio? 👍🏼 METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK
© copyright - lagoleada.it, riproduzione riservata (art. 13 L. 633/41)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here