sabato, 15 Giugno, 2024

Da Vacca a Nobile, quando l’errore rischia di essere fatale

Il Corriere dello Sport analizza alcuni episodi, come quello di Nobile e Vacca, che potevano essere fatali per il Foggia: "Trend da invertire"

Quando l’errore rischia di essere fatale. Il Foggia ci ricasca, sembra divertirsi a giocare con il fuoco. Vacca dopo Nobile, quest’ultimo però subito riscattatosi nella sfida del Partenio”, scrive il Corriere dello Sport nell’edizione odierna.

Per il play campano invece un erroraccio che poteva costare molto caro al Foggia nel finale di partita: un alleggerimento all’indietro per Carillo, in realtà calciato fuori misura che si è trasformato in un assist insperato per Patierno, abile a prendere palla e ad involarsi verso la porta” – si legge sul quotidiano.

Seguici anche su Telegram! Clicca qui! Continua a leggere il testo dopo la foto.

Antonio Vacca
Immagine in evidenza: Antonio Junior Vacca – crediti: foto di Mario Marino (RIPRODUZIONE VIETATA)

Da Vacca a Nobile, trend da invertire

“Meno abile (fortuna del Foggia) la conclusione radente il palo. Un episodio che ha fatto saltare le coronarie ai tifosi rossoneri e alla panchina, mentre Vacca chiedeva scusa ai compagni. Foggia di Cudini comunque in pieno rodaggio, la condizione dei singoli non è ancora al meglio e non potrebbe essere diversamente visto che siamo a inizio di stagione” – si legge sul quotidiano.

Però gli errori commessi sono marchiani, da matita blu: come le uscite nella sua area di Nobile contro il Giugliano, una raccapricciante sequela di lisci e smanacciate e per fortuna (sempre del Foggia) che la formazione campana non ne ha approfittato. Ma Cudini ama il rischio, si è capito: e come ha insistito su Nobile, venendone ripagato, ci riproverà anche con Vacca giocatore che il tecnico ha inserito a pieno titolo nell’organico e che considera tra le principali opzioni a disposizione non appena ha potuto inserirlo nel gruppo di prima squadra dopo il precampionato trascorso, suo malgrado, da fuori rosa” – conclude CdS.

Seguici anche su Telegram! Clicca qui!

Ultimora

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here