Il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentis, dopo aver ingaggiato un mostro sacro della panchina come Carlo Ancelotti, sta cercando di costruire una squadra competitiva per provare a fare finalmente lo sgambetto alla Juventus, che da anni ormai domina sulla scena italiana. Quando ha saputo l’ufficialità dell’ingaggio di Cristiano Ronaldo ha dato così il benvenuto in Italia del fuoriclasse portoghese su Twitter: “Welcome @Cristiano, più sale e più pepe #ADL”. Molti altri poi hanno commentato quello che potrebbe essere un grande colpo anche per tutta la Serie A .

“Più sale e più pepe” – commenta De Laurentis. Sì perché con l’avvento di Cristiano Ronaldo, tutto il campionato italiano ne trae beneficio. Il colpo del secolo si è concretizzato. Un trasferimento che ha dell’incredibile e che fa ben sperare di rivedere la serie A nella pole position dei campionati di tutto il mondo, quando a popolarlo c’erano campioni assoluti come Ronaldo (il Fenomeno), Batistuta, Zidane, tanto per citarne alcuni. Cristiano è della Juve, sì, ma inevitabilmente anche in Italia. Esperienza, bravura, marketing, c’è di tutto nell’operazione CR7, ma anche fascino e grande lustro nel mondo del pallone. Senza ombra di dubbio la Juve aumenta cosi il gap con le altre squadre ma gli stessi avversari con grande sportività hanno accolto, quasi tutti positivamente, l’avvento del portoghese in Italia.

Parole di stima anche da Totti

Parole di grande entusiasmo e stima da Eusebio Di Francesco e Totti. “Cristiano Ronaldo? Felice di vederlo in Italia” – dice l’ex capitano della Roma e ora dirigente del club.
Anche l’allenatore della Roma dopo essere riuscito a ingabbiare un altro fenomeno come Messi nella doppia sfida in Champions contro il Barcellona, penserà ora a istruire i suoi difensori a prendere le misure ad uno come CR7. “È un valore aggiunto per tutto il nostro campionato. Aiuterà a esportare il marchio della Serie A nel mondo, e questo non può che essere un bene” – commenta Di Francesco.

Nel frattempo le altre big della Serie A come Milan e Inter, non rilasciano post ufficiali a riguardo nei social. Moratti come sempre senza peli sulla lingua: “Ronaldo? rosicherei”.
Ora che il colpo del secolo è diventato realtà è difficile che l’ex presidente dell’ Inter abbia cambiato idea: “Avrei preferito vederlo all’Inter”. Un altra grande bandiera interista, nonché attuale vicepresidente nerazzurro, Javier Zanetti, da invece il suo benvenuto a Ronaldo capendo l’importanza di uno come lui per il calcio italiano: “Arriva un patrimonio mondiale nel nostro campionato, l’Inter ha altri obiettivi – ha detto a Mediaset -, ma CR7 sarà uno stimolo per migliorarsi per tutti”.

Vuoi restare sempre aggiornato sul calcio? 👍🏼 METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK
© copyright - lagoleada.it, riproduzione riservata (art. 13 L. 633/41)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here