sabato, 15 Giugno, 2024

Trattativa Foggia, in cosa consiste la nuova offerta di Di Matteo?

Il tempo stringe ma i giochi non sono ancora chiusi. E mentre la Sindaca cerca di saldare con Salandra, Di Matteo rilancia la sua offerta: i dettagli

Il tempo stringe ma i giochi non sono ancora chiusi del tutto. Nel mentre che la Sindaca Episcopo è impegnata nel non far tramontare del tutto la trattativa con il gruppo De Finis-Salandra (ne parliamo meglio in questo articolo), l’imprenditore campano Nicola Di Matteo non è intenzionato a cedere e anzi avrebbe rilanciato la sua offerta all’attuale patron Nicola Canonico.

Secondo i colleghi del Corriere dello Sport infatti, i due (Di Matteo e Canonico, ndr.) avrebbero avuto un incontro nel pomeriggio di ieri (20 Maggio, ndr.), in cui l’imprenditore originario di Caserta avrebbe rilanciato la sua offerta con alcune migliorie rispetto a quanto proposto in precedenza (qui l’articolo dedicato al caso). Ma in cosa consiste la nuova offerta? Vediamo di seguito ciò che è noto al momento.

Resta aggiornato sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale WhatsApp e al nostro canale Telegram! Continua a leggere dopo la foto.

Canonico Foggia
Immagine in evidenza: il patron del Calcio Foggia 1920, Nicola Canonico – crediti: foto di Mario Mescia/lagoleada.it (RIPRODUZIONE VIETATA)

La nuova proposta di Di Matteo a Canonico

Dunque, lo dicevamo in apertura, Nicola Di Matteo avrebbe presentato una nuova proposta a Nicola Canonico. I colleghi di CdS riferiscono che l’imprenditore casertano sarebbe disposto a:
1) Farsi carico delle mensilità di maggio e giugno 2024 dei tesserati (comprensivo il pagamento di eventuali premi partita ai calciatori) e 2) elevare a 2,5 milioni di euro l’esborso economico per portare a termine l’operazione.

A tal proposito, “ieri – dice Telefoggiaci sarebbe stato un incontro nel quartier generale di Canonico, tra l’attuale socio di riferimento del Foggia ed emissari dell’imprenditore campano. Un incontro che, a sentire i bene informati, avrebbe difatti chiuso la porta a qualsiasi ipotesi di cessione del Foggia nelle mani dell’ex azionista di Grosseto, SPAL e Imolese“.

Parlando anche del gruppo De Finis-Salandra, “resta dalle parti del Comune una timida speranza di riavvicinare la cordata De Finis-Salandra a Canonico: ci spera la sindaca Episcopo e forse è questo il motivo del suo silenzio, che obiettivamente non potrà durare a lungo“.

Resta aggiornato sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale WhatsApp e al nostro canale Telegram!

Immagine in evidenza: lo stadio “Pino Zaccheria” di Foggia – crediti: foto di Mario Mescia/lagoleada.it (RIPRODUZIONE VIETATA)

Ultimora

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here