Gozzano, Novara. Un ragazzino di tredici è stato colpito in pieno petto mentre giocava a calcio con i suoi amici e il suo cuore si è fermato. Per fortuna i soccorritori sono riusciti a rianimarlo scongiurando il peggio!

Ha smesso di battere per alcuni minuti poi i sanitari del 118 sono riusciti a rianimarlo. L’episodio si è verificato mentre il ragazzo stava giocando a calcio con gli amici nel piccolo parco del paese. L’equipe del 118 è riuscita a rianimarlo e poi l’adolescente è stato portato via d’urgenza in elicottero e trasportato all’ospedale infantile Regina Margherita di Torino dove è stato ricoverato nel reparto di cardiorianimazione specializzato nei problemi di cuore di bambini e ragazzi: la prognosi è riservata.

Naturalmente sotto shock gli amici che erano con lui e che lo hanno visto accasciarsi all’improvviso colpito da una pallonata. Il tredicenne in questione è uno dei ragazzini migranti che sono ospitati nelle case di proprietà del comune di Gozzano. Sembra che il giovane soffrisse di qualche problema cardiaco che potrebbe essere stato aggravato dalla pallonata, ma toccherà ai medici del Regina Margherita stabilire che cosa abbia provocato l’arresto cardiaco che ha rischiato di uccidere il ragazzo.

Foto: abbruzzolive.it

Vuoi restare sempre aggiornato sul calcio? 👍🏼 METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK
© copyright - lagoleada.it, riproduzione riservata (art. 13 L. 633/41)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here