Aveva iniziato la sua carriera nel Treviso, in Serie B, poi era stato acquistato per rinforzare l’attacco del Torino, dove disputò dapprima in Primavera e poi in Serie A collezionando 5 presenze, per poi concludere la sua carriera in Serie C, vestendo le maglie di Novara, Biellese, Reggiana, Gela, Barletta e Vibonese. Dopo i trent’anni giocò invece tra i dilettanti, nel Mazara, Ribera, Borgata Terrenove e Alfotonfe. Stiamo parlando di Omolade Oluwaehegun Akeem.

Come riportato dal quotidiano La Stampa, l’attaccante trentanovenne di origini nigeriane è stato ritrovato morto all’interno di un’autovettura Peugeot, in via Martoglio, nella zona di Ballarò a Palermo. Sono stati alcuni passanti a segnalare la presenza del corpo senza vita ai Carabinieri. Sul suo corpo non vi sarebbero segni di ferite o di lesioni. Terminata la carriera calcistica, l’uomo era rimasto a Palermo dove aveva lavorato in eventi musicali. “Era molto ben voluto. Era una persona sempre disponibile. In questi giorni era affaticato e aveva dolori alla gamba – hanno dichiarato gli amici. Nella mattinata prima di morire si era sentito male e un amico lo stava portando al pronto soccorso; l’uomo ha probabilmente subito un infarto mentre si trovava da solo in auto. Nel 2012 subì un arresto per una rissa durante un banchetto nunziale (fonte TrevisoToday).

Seguici anche su Telegram! Clicca qui! Foto in evidenza: Il Calcio Nobile

Vuoi restare sempre aggiornato sul calcio? 👍🏼 METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK
© copyright - lagoleada.it, riproduzione riservata (art. 13 L. 633/41)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here