Si fanno sempre piú insistenti le voci che parlano di un ritorno di Manolo Gabbiadini in Italia. È stato, il suo, un nome molto caldo in questi primi giorni dopo la sosta. In rotta con il Southampton, è stato dapprima accostato al Milan, alla ricerca di una terza punta, ed ora sembra sempre più vicino a rivestire la maglietta blucerchiata. Il presidente Massimo Ferrero è pronto ad investire per rafforzare maggiormente il reparto offensivo, regalando a Giampaolo e ai tifosi un attaccante che, negli ultimi anni in Inghilterra, non ha di certo dimenticato come si segna.

CARRIERA

Manolo Gabbiadini, attaccante classe 1991, esordisce in serie A con la maglia dell’ Atalanta nel 2010 a soli 18 anni. Dopo una breve parentesi a Bologna, ottiene la consacrazione a Genova, sponda blucerchiata: con i genovesi diventa subito protagonista, disputando 47 partite e totalizzando ben 15 reti nel biennio 2013 – 2015; il Napoli lo acquista nel 2016 e proprio con i partenopei si mette in mostra realizzando 16 reti e debutta per la prima volta in Champions League. Nel 2017 vola in Inghilterra, direzione Southampton dove si mette subito in mostra con buone prestazioni: da ricordare la doppietta contro il Manchester United e il premio di miglior giocatore del mese (marzo 2017).

LO SCONTENTO

Sicuro l’ arrivo di un attaccante, molto probabilmente sarà Kownacki a lasciargli il posto. Il polacco, considerato un giovane talento, ha deluso le aspettative e trovato sempre meno spazio alle spalle di un sempre meraviglioso Quagliarella e al tandem Caprari – Defrel. Tuttavia, la Samp vorrebbe puntare ancora sul giocatore cedendolo soltanto in prestito.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here