Il match di questa sera è Croazia-Nigeria, seconda partita della prima giornata del gruppo D: fischio d’inizio alle ore 21:00. Il Gruppo D è uno dei gironi più equilibrati e dunque maggiormente incerti di questo campionato Mondiale.

L’Argentina è favorita per la conquista del primo posto, ma non con poche difficoltà, considerando inoltre che non riesce a vincere un grande torneo internazionale da troppo tempo. Da non sottovalutare gli “Azzurri del Nord”, l’Islanda, e la Croazia, capace di mettere in difficoltà chiunque, quando è in partita. Difficoltà per la Nigeria che sebbene abbia calciatori talentuosi mostra varie lacune rispetto alle avversarie, non abbastanza convincente in fase di non possesso palla.

Croazia – Nigeria: schieramenti

Qualificazione non semplice per la Croazia, piazzata al secondo posto solo dopo l’ultima giornata, grazie alla vittoria ottenuta contro l’Ucraina, due giorni prima della quale Ante Cacic era stato esonerato e sostituito Zlatko Dalic. Poi nei playoff la Croazia ha eliminato la Grecia senza problemi. Come dicevamo prima questa formazione non è da sottovalutare se si pensa che durante gli Europei del 2016 ha battuto la Spagna piazzandosi al primo posto del proprio raggruppamento; perse poi agli ottavi di finale, durante i tempi supplementari, contro il Portogallo. Dalic si affida al 4-2-3-1. Luka Modric viene schierato da trequartista centrale alle spalle della prima punta, ruolo differente da quello che ricopre nel proprio club d’appartenenza, il Real Madrid, in cui agisce da mezzala e si trova meglio dal punto di vista tattico. Ivan Perisic trova spazio sulla fascia sinistra, mentre Ante Rebic e Andrej Kramaric si contendono un posto sulla corsia opposta. Milan Badelj potrebbe essere preferito a Marcelo Brozovic per giocare al fianco di Ivan Rakitic.

La Nigeria è approdata a Russia 2018 senza troppi problemi dopo avere eliminato lo Swaziland, dominando nel suo girone di qualificazione: quattordici punti in sei giornate. La speranza dei nigeriani è quella d raggiungere gli ottavi, impresa già centrata in tre occasioni: storica quella del 1994 quando un goal di Baggio, a due minuti dal novantesimo, manda a casa i nigeriani ai quarti. La formazione africana può contare su Victor Moses, Ahmed Musa, Alex Iwobi e Kelechi Iheanacho. Lacune tattiche, scarsa organizzazione e disattenzioni difensive, però, potrebbero penalizzare la nazionale allenata da Gernot Rohr, che dovrà fare a meno di un portiere forte come Vincent Enyeama: ìl sostituto Uzoho non sembra all’altezza e già nella recente amichevole contro l’Inghilterra ha commesso un errore abbastanza grossolano.

Le formazioni

La Croazia sostituirà Vedran Corluka con Domagoj Vida, pronto ad affiancare Dejan Lovren. Sime Vrsaljko e Ivan Strinic dovrebbero essere i due terzini, Danijel Subasic giocherà in porta. A centrocampo, Milan Badelj potrebbe piazzarsi accanto a Ivan Rakitic. Sulla trequarti, il match winner della finale di Coppa di Germania tra Eintracht Francoforte e Bayern Monaco Ante Rebic parte favorito su Andrej Kramaric per occupare il posto di esterno destro, mentre Luka Modric agirà centralmente e Ivan Perisic a sinistra. L’attaccante centrale sarà con ogni probabilità Mario Mandzukic.

Il 4-3-3 sarà probabilmente il modulo della Nigeria. Gernot Rohr appare intenzionato a schierare Francis Uzoho in porta, Abdullahi Shehu, William Troost-Ekong, Leon Balogun e Brian Idowu in difesa, uno tra Ogenyi Onazi e Oghenekaro Etebo al fianco di John Obi Mikel e Wilfred Ndidi a centrocampo, Victor Moses, Odion Ighalo e Alex Iwobi in attacco.

CROAZIA (4-2-3-1): Subasic; Vrsaliko, Lovren, Vida, Strinic; Badelj, Rakitic; Rebic, Modric, Perisic; Manduzkic.
NIGERIA (4-3-3): Uzoho; Shehu, Troost-Ekong, Balogun, Idowu; Onazi, Obi Mikel, Ndidi; Moses, Ighalo, Iwobi.

I pronostici

Lo spettacolo non dovrebbe mancare. La Nigeria, decisamente più abile a livello offensivo che in fase di contenimento, attaccherà molto sulle fasce, cercando di sfruttare le qualità di Victor Moses e Alex Iwobi. La Croazia riuscirà probabilmente ad approfittare degli spazi di cui usufruirà in contropiede, soprattutto sulla propria corsia sinistra, dove Ivan Perisic, andato spesso in gol negli ultimi mesi, sembra pronto a inserirsi in modo pericoloso e a fare gol.

PROBABILE RISULTATO: 2-1 per la Croazia, Quote: 1 (1.75, planetwin365), 1X + OVER 1.5 (1.62, GoldBet), PERISIC MARCATORE (3.50, GoldBet).

Vuoi restare sempre aggiornato sul calcio? 👍🏼 METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK
© copyright - lagoleada.it, riproduzione riservata (art. 13 L. 633/41)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here