venerdì, 23 Febbraio, 2024

Rivoluzione forzata a Barcellona, tanti i nomi in partenza​

Il Barcellona si sta preparando ad una vera e propria rivoluzione, svecchiando così la propria rosa: i nomi

Le difficoltà economiche del Barcellona non sono una novità, se ne parla da diverso tempo e hanno già determinato la partenza di alcuni giocatori: ora, in vista della prossima sessione di calciomercato, sembra che l’obiettivo sia quello di sfoltire la rosa, liberandosi di quei giocatori che percepiscono stipendi spropositati e non vengono neanche utilizzati da Xavier Hernández i Creus, tecnico del Barca meglio noto come Xavi

Dopo un periodo di difficoltà importante e abbastanza lungo, i blaugrana sembrano pian piano essersi ritrovati, grazie soprattutto all’impatto positivo proprio dell’allenatore bravo nel saper lavorare sugli aspetti necessitanti di maggiore attenzione, dall’alto della saggezza e della consapevolezza dell’ambiente tutto. Rimane, tuttavia, il tema dei debiti del club che sembrerebbero dovuti ad un monte ingaggi troppo elevato: una situazione che occorre rivedere e correggere quanto prima.

Camp Nou
Immagine in evidenza: Camp Nou (Barcellona), interno dal terzo anello. Crediti: lagoleada.it – RIPRODUZIONE RISERVATA

Qualcuno può stare tranquillo? Sembra di no: il club blaugrana è determinato a procedere senza escludere nessuno e lo ha già dimostrato. Dopo l’addio di Leo Messi, Gerard Piqué e Sergio Busquets, ora, sembra sia il turno di Jordi Alba: secondo fonti accreditate sarà lui l’ultimo dei senatori che lascerà il club blaugrana al termine della stagione. Il terzino spagnolo ha deciso di risolvere il contratto in scadenza nel 2024 e a 34 anni, dopo undici in Catalogna, è pronto a cominciare una nuova avventura.

Ma anche altri campioni nella rosa del Barcellona non sono stati definiti “incedibili” e potrebbero infatti lasciare il club nella prossima sessione di mercato, qualora ve ne fosse l’opportunità. Parliamo nello specifico di Ansu Fati, attaccante spagnolo il cui prezzo è stato fissato a 60milioni di euro, Ferran Torres, che il Barcellona sembra essere disposto a vendere alla metà di quanto acquistato un anno e mezzo fa dal Manchester City (allora furono sborsati oltre 50milioni di euro) e Raphinha che, nonostante il rendimento positivo, sembra essere nella lista dei sacrificabili e il suo prezzo, stabilito per 90 milioni di euro, ha già richiamato l’interesse di Arsenal e Newcastle. 

Tra i calciatori in uscita dal Barcellona quest’estate, proprio per alleggerire il monte ingaggi, c’è poi Franck Kessie, molto nominato già da diversi mesi proprio per le voci che lo vedevano in partenza dal club spagnolo. Arrivato in Catalogna appena dodici mesi fa, ha sempre dimostrato di voler rimanere al Barcellona rifiutando anche di entrare a far parte di uno scambio con l’interista Brozovic lo scorso gennaio. Nel giro di pochi mesi però le cose sono cambiate: la cessione sembra ormai inevitabile e l’attenzione rispetto al caso Kessie aumenta, così come quella dei club che potrebbero essere interessati.

Un vero e proprio terremoto, dunque, quello che sta interessando il Barcellona e che vedrà nei prossimi mesi non solo rumours sulle possibili partenze, ma anche le quote scommesse calcio in continua evoluzione: per tutti coloro che amano questo sport e sono appassionati dei movimenti di mercato, in prossimità dell’apertura della stagione estiva di calciomercato, vale la pena tenersi sempre aggiornati e non perdere l’occasione di piazzare la scommessa vincente!

Ultimora

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here