Andrea Fortunato è nato a Salerno il 26 luglio 1971 e il suo destino pare da subito legato allo sport, come per suo fratello Candido campionato di nuoto e la pallanuoto. Ma per Andrea è il calcio la strada da seguire.

È l’estate del 1993 quando firma il contratto che lo assicura alla Juventus. La sua carriera pare ormai in corsa ma nella primavera del 1994 il blocco: Andrea rende meno. I tifosi cominciano a pensare che si senta appagato,che abbia ha raggiunto la fama e il successo e che pensa di aver già fatto il suo tempo. Fischi e cori cominciano a costellato le giornatedi Andrea, un giorno ci sarà addirittura chi gjli mollerà un ceffone.

Andrea Fortunato, la malattia e il recupero

È il 20 maggio del 1994 quando Andrea viene ricoverato in isolamento, presso la Divisione Universitaria di Ematologia delle Molinette di Torino: i medici non hanno dubbi, si tratta di leucemia acuta linfoide. Viene trasferito a Perugia dove viene sottoposto ad un primo trapianto di midollo osseo grazie alla donazione della sorella, Paola. L’esito purtroppo è negativo. E così si offre il padre Giuseppe: i risultati sono migliori Andrea reagisce ed inizia un lento recupero. Tornerà in campo l’anno successivo, unendosi ai compagni di in trasferta a Genova, per Sampdoria-Juventus del 26 febbraio del 1995.

Purtroppo però qualche mese più tardi Fortunato viene colto da influenza e il 25 aprile del 1995, alle ore 20:00, muore. Quell’anno la Juve conquisterà il suo 23° scudetto, gli anni che aveva Andrea.

I progressi della medicina

Oggi l’aspettativa di vita media di un paziente affetto da leucemia è drasticamente cambiata, a cominciare dall’introduzione del primo inibitore tirosin-chinasico, imatinib, avvenuta nel 2000.

Il miglioramento della sopravvivenza sembra essere in continuo aumento e uno studio svedese ha dimostrato che la vita media dei pazienti affetti da leucemia è incrementata per le varie categorie di età considerate (55, 65, 75 e 85 anni) con un progressivo incremento dal 1990 ad oggi.

Foto e fonte: gazzettafannews.it

Vuoi restare sempre aggiornato sul calcio? 👍🏼 METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK
© copyright - lagoleada.it, riproduzione riservata (art. 13 L. 633/41)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here