Il Corriere dello Sport ha avuto l’opportunità di intervistare Andrea Ferretti, responsabile dell’area medica della Nazionale. Ferretti non esclude nulla e secondo le sua tesi, Zaniolo può tornare a maggio:

“Seguo la vicenda. Posso dire che il ragazzo è in ottime mani. Mi riferisco al professor Mariani e al suo staff ma anche agli specialisti e al personale tecnico della Roma. Negli ultimi anni i passi avanti della chirurgia della ricostruzione sono stati straordinari. Oggi ci sono tutte le possibilità di recuperare pienamente. Servono una buona chirurgia e una buona risposta individuale: in questo caso i risultati sono eccellenti. Del resto vale lo stesso per una frattura. O per l’influenza: chi guarisce in tre giorni, chi in cinque. Quando può rientrare? Questo può prevederlo solo il chirurgo che tocca con mano la situazione. E dipende, come detto, dalla risposta individuale. Se esiste un Paese ideale dove trovarsi quando si ha bisogno di un intervento medico del genere è l’Italia. Grazie alla specializzazione nel settore e all’attenzione verso gli atleti. Posso affermare questo: che Zaniolo impieghi quattro mesi, sei o dieci a recuperare, per noi la priorità è la guarigione completa del giocatore. In teoria può farcela per le giornate finali del campionato. Bisogna aspettare”.

Vuoi restare sempre aggiornato sul calcio? 👍🏼 METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK
© copyright - lagoleada.it, riproduzione riservata (art. 13 L. 633/41)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here