Al comunicato della Pintus replica il legale di Felleca, Avv. Brillante che ha raccontato a Telefoggia come “la prelazione non può essere condizionata a nulla, se non viene formalizzata in via definitiva e alle stesse condizioni del gruppo di Di Silvio, Felleca sarà immediatamente libero di vendere al gruppo interessato”.

Secondo quanto riportato Telefoggia infatti la proposta che la Pintus ha fatto pervenire attraverso il suo legale al legale di Felleca non conteneva gli stessi termini rispetto all’accordo con Di Silvio, in quanto non rispettava gli stessi termini e condizioni, né includeva alcuna pretesa economica di Felleca perché non era stata preventivamente discussa o concordata; di fatto:

– l’esercizio del diritto di prelazione non può essere condizionato a nulla (neppure alla due diligence), o viene esercitato o non viene esercitato.

se Pintus non formalizza l’esercizio del diritto di prelazione in modo definitivo e non condizionato entro i termini previsti dallo statuto e replicando le medesime condizioni dell’accordo con Di Silvio, Felleca è libero di vendere a Di Silvio subito dopo lo scadere del termine.

Seguiranno aggiornamenti.

Vuoi restare sempre aggiornato sul calcio? 👍🏼 METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK
© copyright - lagoleada.it, riproduzione riservata (art. 13 L. 633/41)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here