Quella che vede protagonista Pasquale Golia, avvocato di Cassano Ionio con la passione per la fotografia sportiva, è una vicenda che ha dell’assurdo; soprattutto nel 2021. Golia, fotografato molto apprezzato, scende in campo da anni per immortalare quei momenti di sport che restano poi impressi nella mente di ognuno di noi.

E non solo nella sua provincia ma anche in platee notevoli come le Olimpiadi di Tokyo, le gare di serie A, le qualificazioni ai Mondiali e le partite delle Coppe europee. Compreso il Giro d’Italia, vera grande passione di Golia.

Seguici anche su Telegram! Clicca qui! Continua a leggere il testo dopo la foto.

Golia riceve una maglia dal Cosenza Calcio. Foto della società

Qualche giorno fa Golia si è recato al “Marulla”, come sempre fa da anni, il “teatro calcistico” del Cosenza. Questa volta però è successo un qualcosa di amaro, oltre la sconfitta della squadra. Nel corso della partita, Golia è stato bullizzato da uno steward per il suo aspetto fisico.

“Giro il mondo per raccontare sport da quasi 15 anni e non mi era mai capitata una cosa simile: purtroppo è capitata oggi al San Vito Marulla, è la cosa va avanti dalla scorsa stagione purtroppo, nella mia Cosenza. Uno steward si permette il lusso di beffeggiarmi ed umiliarmi continuamente, è capitato questo pomeriggio nuovamente appena ho messo piede allo stadio, nel mentre lo stesso chiude un occhio verso condotte proprio non consone di altri miei colleghi bordocampisti. Il tutto nel silenzio di chi dovrebbe vigilare anche su chi è chiamato a garantire la sicurezza nello stadio ma che evidentemente preferisce fare altro o meglio fare il bullo con chi, come me, per essere lì ha dovuto fare gavetta, iscriversi ad un ordine professionale e mettersi ogni domenica in gioco. Una discriminazione bella e buona per il solo fatto di essere fisicamente diverso. Ora però non ci sto più. Voglio fare il mio lavoro con la giusta serenità e non essere vessato da un bullo travestito con una casacca gialla. Purtroppo nel calcio ed a Cosenza succede anche questo. Ora mi aspetto che la società Cosenza Calcio, in prima linea contro le discriminazioni, intervenga. Lo farò anch’io denunciando la cosa pubblicamente ed alma Lega B. Cose simili non debbono accadere, non posso accettare di essere bullizzato solo per il mio aspetto fisico!!!”.

Seguici anche su Telegram! Clicca qui! Continua a leggere il testo dopo la foto.

E così è stato. Lo steward infatti è stato sospeso. Ecco il post:
Pasquale Golia è il benvenuto allo stadio ‘San Vito – Gigi Marulla’. Il fotografo, che nei giorni scorsi ha denunciato uno spiacevole episodio avvenuto in occasione dell’ultima gara di campionato, è stato ricevuto dal Cosenza Calcio e gli è stata consegnata una maglia a lui dedicata dall’intera squadra. La Società si è sin da subito impegnata per fare chiarezza sull’accaduto e ha provveduto a sospendere dalle proprie mansioni lo steward che si sarebbe reso protagonista dell’episodio. Noi lo aspettiamo per la prossima gara del Cosenza, al suo solito posto, per scattare le foto dei nostri lupi”.
Giustizia è fatta, ma quanto ancora dovremmo aspettare in questo paese affinché tutte le discriminazioni vengano sconfitte?

Vuoi restare sempre aggiornato sul calcio? 👍🏼 METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK
© copyright - lagoleada.it, riproduzione riservata (art. 13 L. 633/41)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here