Sono finiti i tempi in cui si cantava sorridenti, allo Zaccheria, sulle note di “Amarsi Ancora”. La querelle tra la Pintus e il presidente Felleca sembra essere giunta ad un punto di non ritorno.

Dopo le parole del presidente dette ieri, nella diretta con Gianluca Di Marzio, c’è stata una dura replica della Pintus. Il presidente ieri aveva dichiarato: “Abbiamo fatto 7 anni bellissimi insieme, negli ultimi tempi a Foggia non si è riusciti a mantenere l’equilibrio dei ruoli e dei compiti che ha portato alla mancanza di fiducia. Lei a gennaio ha provato a vendere le quote“.

La replica della Pintus sul Corriere dello Sport

La replica della Pintus è arrivata sulle colonne del Corriere dello Sport: “Non era mia intenzione farlo, però se lui mi propone di esercitare il diritto di prelazione io decido di esercitarlo. Tutto questo nasce da un’offerta di acquisto presentata da un certo gruppo. Esercito la prelazione perchè intendo rilevare il 100% della Corporate per portare avanti il mio progetto. Rimango un po’ stupita per l’offerta, ma la accetto. Voglio solo ricordare che le stesse storie Felleca le ha vissute qualche anno fa a Como, dove Nicastro che ora vuol far entrare nel Foggia era suo socio. Preciso che non conosco Nicastro, ma basta sfogliare qualche articolo di stampa su Internet per capire tutto”. 

La Pintus conclude dicendo: “Io acquisterei il 50% delle quote di Felleca in seno alla Corporate Investments Group srl, lì Pelusi non c’entra niente. Ma guardi, l’obiettivo non è di rimanere soli in quella compagine. Ormai ci sonodivergenze gestionali evidenti tra me e Felleca, uno dei due deve uscire. Con Pelusi invece nessun problema”

Vuoi restare sempre aggiornato sul calcio? 👍🏼 METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK
© copyright - lagoleada.it, riproduzione riservata (art. 13 L. 633/41)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here