C’è entusiasmo in città, si parla del quarto ritorno di un grande, Zeman. Emozioni e ricordi pervadono le strade di Foggia, da ex calciatori a giornalisti, agli attuali tesserati fino naturalmente alla gente comune, cuore pulsante della città. Di un uomo però, che ha diviso il popolo rossonero tra chi è entusiasta del ritorno del boemo e chi invece avrebbe voluto riconfermarlo, non se ne parla più.

Dalla volontà della Pintus di riconfermarlo, allo stravolgimento societario, l’uomo che ha salvato il Foggia in Serie C, facendo vivere ai foggiani il sogno playoff anche se per poco, è precipitato nel silenzio. Stiamo parlando di Marco Marchionni, di cui al momento non conosciamo il destino. E se davvero Zeman è “cosa fatta”, ci aspettiamo che la società allora gli renda omaggio a tempo debito, tra qualche giorno. Noi lo avevamo già fatto poco fa, con 10 punti salienti, e lo faremo già ora a prescindere da come andrà.

 Seguici anche su TELEGRAMClicca Qui! Continua a leggere il testo dopo la foto.

Juve Stabia-Foggia dove vederla
Nella foto mister Padalino e mister Marco Marchionni, crediti: Luigia Spinelli

La stagione di Marco Marchionni al Foggia

1 – 10 Ottobre 2020, comincia ufficialmente la carriera di Marco Marchionni come allenatore, proprio da Foggia. Il mister arriva sulla panchina rossonera dopo l’esonero di Capuano e Maiuri: “Il girone C è quello più difficile, noi dobbiamo essere pronti – disse in conferenza stampa.

2 – 1 Novembre 2020, primo derby vinto in casaIl Foggia batte il Bari per 1-0 con il rigore realizzato da Curcio al 39simo. “Affrontiamo una corazzata, l’attenzione dovrà essere massima per portare a casa il risultato” – disse il mister alla vigilia.

3 – Dicembre 2020, un mese straordinario per i satanelli, con una serie di vittorie consecutive. Prima il Palermo battuto per 2-0, poi il Monopoli per 2-3 e infine la Paganese per 1-4. Marchionni dedicherà la vittoria col Palermo a Federico Gentile: “E’ doveroso dedicare la vittoria di oggi a Federico Gentile, sta vivendo un momento difficile”.

Seguici anche su TELEGRAMClicca Qui! Continua a leggere il testo dopo la foto.

Foggia, Marco Marchionni
Nella foto Marco Marchionni, prima della sfida contro la Viterbese. Foto di Mario Marino

4 – 29 Gennaio 2021, in piena ‘crisi societaria’, Marchionni lotta per tenere il gruppo unito e soprattutto isolato; il mister farà di tutto per tenere Rocca al Foggia, pedina importante per il campionato.

5 – Febbraio 2021, il Foggia è irriconoscibile. Quattro batoste contro CatanzaroAvellinoTernana e Bari, le quattro più attrezzate del girone. Ciclo negativo che finirà soltanto il 7 Marzo, con la vittoria in casa della Turris per 1-3.

6 – 29 Marzo 2021, dopo 3 vittorie e due pareggi Marchionni deve fare i conti con il Covid. In squadra infatti ci sono ben undici positivi, situazione che fa rinviare la gara di ritorno in casa del Palermo. Momento particolarmente sofferto per il mister che su Instagram commenterà la sua tristezza scrivendo Una settimana senza Foggia.

7 – Aprile 2021, dopo due sconfitte contro il Palermo e la Paganese (“la più brutta del campionato”, dirà il mister), Marchionni centra l’obiettivo della stagione, conquistando la salvezza aritmetica dopo aver sconfitto il Monopoli per 1-0.

Seguici anche su TELEGRAMClicca Qui! Continua a leggere il testo dopo la foto.

Marco Marchionni
Immagine in evidenza: Marco Marchionni – crediti: foto di Luigia Spinelli

8 – Maggio 2021, le pesanti ultime gare, dopo la sconfitta contro la Juve Stabia e il pareggio col Catania dopo il vantaggio iniziale, regalano al Foggia di Marchionni un sogno ipotizzato ma del tutto impensabile ad inizio campionato: i playoff.

9 – 9 Maggio 2021, il Foggia di Marchionni passa il primo turno battendo proprio il Catania, che solo pochi giorni prima aveva messo in difficoltà la squadra pareggiando dopo il vantaggio iniziale. 1-3 il risultato allo scadere dei 90 minuti. Il Foggia al secondo turno incontrerà il Bari.

10 – 19 Maggio 2021, termina qui il sogno rossonero. Dieci giorni dopo la vittoria contro il Catania, il Bari di Auteri ferma Marchionni per 3-1. Inutile il gol di Di Jenno che, anche se per poco, aveva accorciato le distanze. Termina qui la prima stagione di Marchionni, con Mister e squadra acclamati ugualmente per il grande campionato, la salvezza ottenuta e un sogno vissuto per poco ma a testa alta e senza pretese, dato che comunque non era l’obiettivo del campionato.

Seguici anche su TELEGRAMClicca Qui!

Vuoi restare sempre aggiornato sul calcio? 👍🏼 METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK
© copyright - lagoleada.it, riproduzione riservata (art. 13 L. 633/41)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here