Uno dei difensori italiani più forti di sempre si racconta in una intervista esclusiva a Dazn, che sarà usufruibile da domani; Alessandro Nesta, da poco allenatore del Perugia, è entusiasta di questa nuova avventura e dichiara: “È la mia grande occasione. Perugia è una piazza da Serie A, farò di tutto per portarla il più in alto possibile“.
Tornato in Italia dopo la parentesi negli USA, l’ex difensore di Lazio e Milan parla anche del tema del passaggio da giocatore ad allenatore: “Se ti chiami Nesta, Gattuso, Inzaghi, solo il primo giorno fare l’allenatore è più facile, poi diventa molto più difficile. Il primo giorno hai una chance in più per quello che è stato il tuo passato, poi dal secondo, però, tutto è più spietato. A cominciare dai giudizi che si fanno sempre più impietosi appena sbagli”. Grande mentore e artefice dei suoi successi in Italia e in Europa al Milan, Nesta considera Carlo Ancelotti uno degli allenatori più vincenti del mondo: “É il mio punto di riferimento. Vorrei essere come lui anche se io, però, mi arrabbio molto di più di lui. Ma c’è da dire che quando si arrabbiava…lui si arrabbiava davvero! Non molla niente, ha ancora fame e l’entusiasmo di un bambino”.

fonte: ANSA

Vuoi restare sempre aggiornato sul calcio? 👍🏼 METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK
© copyright - lagoleada.it, riproduzione riservata (art. 13 L. 633/41)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here