Ovviamente loro non sono innamorati di me, chiaro che il momento più duro per loro è stato nostro triplete (quello dell’Inter, ndr). La mia risposta quindi era scontata e ovvia”. Al termine di Manchester United-Juve, terminata 1-0 per i bianconeri con la rete decisiva di Paulo Dybala al 17′, Jose Mourinho spiega il gesto del tre con le dita della mano per contrastare gli screzi a distanza avuti con la tifoseria bianconera nel corso del match di Champions di ieri sera; con il solito atteggiamento pungente lo “special one” ha voluto ricordare lo storico triplete nerazzurro del 2010. ”Con lo staff, la Juve e Agnelli – aggiunge l’ex tecnico Inter – nessun problema“.
Parlando della partita persa con la Juve in casa Mourinho ha riconosciuto i meriti dell’avversario: ”Nulla da dire, la Juve ha meritato, noi lotteremo con il Valencia per qualificarci”.

Sulla partita si è espresso anche il c.t Massimiliano Allegri: ”Si può giocare anche senza Mandzukic, è chiaro che negli ultimi passaggi bisogna migliorare sbagliamo ancora troppo sotto porta”. Il tecnico della Juventus sintetizza così la vittoria della sua squadra a Manchester: ”Hanno fatto qualche errore di troppo ma la squadra ha fatto una bella partita e alla fine si è meritata la vittoria.”

Vuoi restare sempre aggiornato sul calcio? 👍🏼 METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK
© copyright - lagoleada.it, riproduzione riservata (art. 13 L. 633/41)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here