No alla guerra.

Il messaggio di risposta del mondo del calcio all’invasione russa in Ucraina è chiaro, cristallino e limpido. Dopo il suo primo gol segnato in Olympiakos-Atalanta di Europa League, il trequartista ucraino Ruslan Malinovskyi ha mostrato una maglietta con su scritto “No war in Ukraine” (“No alla guerra in Ucraina” ndr.), in segno di solidarietà nei confronti della sua nazione.

A precederlo nella serata di mercoledì Roman Yaremchuk del Benfica, che ha mostrato una maglia con il Tridente – stemma ucraino – dopo essere andato in gol in Champions contro l’Ajax.

Malinovskyi-Yaremchuk
Immagine in evidenza: Ruslan Malinovskyi e Roman Yaremchuk – crediti foto: profilo ufficiale Twitter Atalanta BC (a sx), profilo ufficiale Instagram Roman Yaremchuk (a dx)

Prima del calcio d’inizio di Napoli-Barcellona di UEL, le due squadre si sono unite nell’esporre uno striscione con il messaggio “Stop War” (“Stop alla guerra” ndr.). Concetto riportato anche nella didascalia del tweet pubblicato dalla società partenopea:

“Fermiamo la guerra”.

Seguici anche su Telegram! Clicca qui!

Immagine in evidenza: lo striscione esposto dai calciatori di Napoli e Barcellona prima del fischio d’inizio della sfida di UEL – crediti foto: profilo ufficiale Twitter Official SSC Napoli

Vuoi restare sempre aggiornato sul calcio? 👍🏼 METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK
© copyright - lagoleada.it, riproduzione riservata (art. 13 L. 633/41)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here