venerdì, 23 Febbraio, 2024

Quella volta che Maestrelli si dimise per tenere Pirazzini

Nel 1969 il Foggia decise di vendere Pirazzini al Varese per la modica cifra di 200 milioni di euro. Ma mister Maestrelli non ci stette e decise di fare una cosa... Ecco com'è andata

Calciomercato, corre l’anno 1969, quello dell’uomo sulla Luna. C’è un uomo rossonero molto ambito: Gianni Pirazzini. A reclamarlo a gran voce è il Varese, quello allenato da Nils Liedholm, con gente come Bettega, Carmignani, Giorgio Morini.

Il Foggia così aveva venduto il suo capitano per la modica cifra di 200 milioni di vecchie lire. “Il presidente Fesce va da mister Maestrelli e gli dà la notizia” – ha raccontato poi Pirazzini. Maestreli rispose semplicemente: “Avete fatto bene”.

Seguici anche su Telegram! Clicca qui! Continua a leggere il testo dopo la foto.

Giovanni Pirazzini
Giovanni Pirazzini, crediti: Foggia Calcio

Poi si diresse verso camera sua e fece la valigia. Scendendo andò poi da Fesce e gli disse: Adesso vi trovate un altro allenatore.

L’allora presidente del Foggia restituì così l’assegno indietro. Pirazzini rimase al Foggia e Maestrelli pure.

Fonte: Ernesto Consolo. Foto in evidenza: albertomangano.it

Ultimora

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here