Lucio, ex nerazzurro, è stato intervistato dalla Gazzetta dello Sport. Dopo due stagioni, l’eroe del Triplete e fedelissimo di Jose Mourinho, passò nell’estate del 2012 alla Juventus. Il difensore brasiliano, con il senno di poi, ha confessato alla Gazzetta di essersi poi pentito della scelta:

“È stata una decisione sbagliata. Stramaccioni mi diceva di rimanere, ma Branca ogni dieci minuti mi chiamava per dirmi di cercarmi una squadra. Non arrivavano contratti forti, all’ultimo giorno non avevo altre opzioni. Conte? Dico che è un buon allenatore, quello che è successo ci poteva stare. Bonucci rischiava una lunga squalifica e Conte mi disse che avrei giocato io, poi non è successo e non ho trovato spazio. Sono stato poco alla Juve, non ho provato per i bianconeri l’affetto che ho sentito nei confronti dell’Inter. Non ho rancore nei confronti del mister, può essere l’allenatore giusto per riportarli in alto”.

Foto: Inter.it

Vuoi restare sempre aggiornato sul calcio? 👍🏼 METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK
© copyright - lagoleada.it, riproduzione riservata (art. 13 L. 633/41)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here