Si ferma anche il Milan al Via del Mare davanti a un Lecce in stato di grazia, capace di mettere in difficoltà le grandi del campionato. All’autorete di Theo Hernandez e al gol di Bachirotto, rispondono Leao e Calabria, che rimettono il risultato in equilibrio ed evitano la disfatta rossonera.

I Rossoneri perdono altri due punti nella corsa al Napoli, punti importanti per rimanere in scia Scudetto, e si approcciano alla finale di Riad con un morale tutto da ricostruire. Punti fondamentali, invece, per i salentini, che ottengono il quinto risultato utile consecutivo e aggiungono un altro tassello alla corsa salvezza, inanellando prestazioni sempre più convincenti.

Seguici anche su Telegram! Clicca qui! Continua a leggere il testo dopo la foto.

Lecce-Milan Giroud
Oliver Giroud, durante Lecce-Milan, crediti: Pasquale Golia

Partono forte gli uomini di Barone, che sbloccano il risultato al 3’ minuto grazie alla deviazione fatale di Theo Hernandezsul cross di Di Francesco nel tentativo di anticipo su Blin. La reazione degli uomini di Pioli arriva al 9’ con il tentativo in imbucata di Pobega, sul quale si oppone un ottimo Falcone. L’asse Strefezza – Di Francesco funziona alla grande ed è dal servizio del brasiliano che l’esterno leccese fa venire i brividi a Tatarusano con un diagonale dalla sinistra di poco a lato.

Sulle ali dell’entusiasmo il Lecce prova il raddoppio immediato con il diagonale dell’immarcabile Di Francesco che termina fuori di un soffio. Al 22’ esplode il Via del Mare sul colpo di testa di Federico Baschirotto, servito in area da capitan Hjulmand dagli sviluppi di un corner, che incorna e supera Tatarusanu. Lecce che sfiora il tris con il colo di testa di Genrey servito in area piccola da un Di Francesco straripante. Il colpo di testa sotto misura del francese non trova il bersaglio. La risposta del Milan è tutta nel colpo di testa di Giroud al 43’, che fa fare bella figura a Falcone nella deviazione in corner.

Nella ripresa il Milan accorcia al 57’ con Leao, al termine di una percussione rossonera che ha portato al tiro Giroud, respinto da Falcone. Il portoghese recupera la sfera in area sul tentativo di spazzata di Baschirotto e la insacca alle spalle di Falcone. Il Milan ora ci crede e chiude i salentini nella propria metà campo, alzando il baricentro e i ritmi di gioco. L’ingresso di Dest e la ritrovata fiducia degli uomini di Pioli fanno uscire il carattere dei rossoneri, che trovano il pari al 70’ con il tap-in vincente di Calabria, che raccoglie la sponda in area di Giroud e porta il risultato in perfetto equilibrio. La remuntada dei ragazzi di Pioli si ferma sulla segnalazione di offside di Messias, che pizzica l’ex Crotone oltre la linea dei difensori vanificando il palo colpito alla destra di Falcone. Nei minuti finali i salentini sfiorano il colpaccio, ancora una volta con la complicità della difesa ospite e del tocco fortuito di Kalulu, che rischia di beffare Tatarusanu. Il fortino leccese regge all’urto della pressione ospite nei minuti di recupero e di fermare i Campioni d’Italia sul pari. Un pareggio agrodolce per gli uomini di Baroni, che regalano un’altra notte incredibile ai loro tifosi e qualche piccolo rimpianto per una partita che poteva avere un finale migliore.

Seguici anche su Telegram! Clicca qui!

Articolo a cura di Giovanni Pirillo
Foto di Pasquale Golia

Vuoi restare sempre aggiornato sul calcio? 👍🏼 METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK
© copyright - lagoleada.it, riproduzione riservata (art. 13 L. 633/41)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here