Quarantacinque minuti di tensione e paura: la Svezia conduce per 1 a 0 e con questo risultato la Germania è fuori dai Mondiali.

Ma a pochi minuti dalla fine, con Boateng espulso e col risultato bloccato sull’1 a 1 succedere il miracolo: io campioni del mondo in carica sono riusciti a vincere in rimonta per 2-1. Il gol di Toivonen, nel primo tempo, beffa Neuer e complica i piani: ma per fortuna Reus riesce a pareggiare i conti, motivando i compagni.

Il pareggio non basta: 1 punto non garantisce la qualificazione agli ottavi, e gli undici in campo questo l osanno bene specie se, nell’ultima giornata, Svezia e Messico decidono di pareggiare. Low deve fare i conti con la sfortuna con almeno tre palle gol nitide e l’inferiorità numerica a causa dell’espulsione di Boateng.

Kroos
Kroos, crediti: FIFA

Salvati in “calcio d’angolo”

Quando l’eliminazione sembrava vicina ci ha pensato Toni Kroos: il centrocampista del Real Madrid compie il miracolo al 95°, tira fuori il coniglio dal cilindro insaccando direttamente da calcio di punizione. Gioia teutonica, disperazione svedese: Germania 2 Svezia 1.

Il tabellino

Germania (4-2-3-1): Neuer; Kimmich, Boateng, Rudiger, Hector (86′ Brandt); Rudy (31′ Gundogan), Kroos; Muller, Draxler (45′ Gomez), Reus; Werner. Ct Low

Svezia (4-4-2): Olsen; Lustig, Granqvist, Lindelof, Augustinsson; Claesson (74′ Durmaz), Larsson, Ekdal, Forsberg; Berg (89′ Thelin), Toivonen (77′ Guidetti). Ct Andersson

Ammoniti: Ekdal, Boateng, Larsson
Espulso: Boateng (G) per somma di ammonizioni all’82°

Vuoi restare sempre aggiornato sul calcio? 👍🏼 METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK
© copyright - lagoleada.it, riproduzione riservata (art. 13 L. 633/41)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here