Incredibile quanto successo ieri a San Siro; l’esordio in Champions dei nerazzurri rimarrà impresso nella mente di chi ha vissuto quei momenti sugli spalti. Quando tutto sembrava ormai perso, l’Inter ha fatto ricordare al mondo perché la definiscono “Pazza”; fino all’87’ il Tottenham sembrava avere il controllo totale del risultato, poi il ribaltone firmato Icardi con un autentico eurogol e poi la spizzata vincente di testa di Matias Vecino a due minuti dalla fine. L’Inter dunque vince la prima partita in Champions, e sorridono anche gli incassi nelle casse nerazzurre grazie alla inaspettata vittoria sugli Spurs. Il colpo di testa di Vecino, che già aveva portato all’Inter 38,9 milioni di euro grazie alla rete contro la Lazio (calcoli di Calcio e Finanza), solo per la qualificazione alla Champions, ieri ne ha portati in dote altri 2,7. Qualora il punteggio si fosse fermato sull’1-1, l’introito sarebbe sceso a quota 900.000 euro che è la cifra stabilita per la divisione della posta a fronte dei 2,7 milioni di euro che è il bottino, per l’appunto, garantito ad ogni vittoria nel girone di Champions.

Vuoi restare sempre aggiornato sul calcio? 👍🏼 METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK
© copyright - lagoleada.it, riproduzione riservata (art. 13 L. 633/41)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here