Tornano gli incubi in casa Inter: dopo la sconfitta rimediata contro la Juventus all’Allianz Stadium, la squadra di Simone Inzaghi ha decisamente compiuto un passo indietro. Le quattro vittorie consecutive, il doppio confronto più che positivo con il Barcellona e la vittoria contro il Viktoria Plzen – utile per la qualificazione agli ottavi di Champions – sono state subito archiviate dalla sconfitta subita contro i bianconeri per 2-0.

Barcellona-Inter, crediti: pagina Facebook ufficiale Inter

Marotta: “Delusione e amarezza”

L’ad nerazzurro Beppe Marotta non ha nascosto la sua delusione dopo la sconfitta contro la Juventus:

“Siamo l’Inter, non siamo abituati a questo tipo di sconfitte, dobbiamo fare un’analisi perché non si può giocare bene in casa e perdere fuori 4 partite su 5, subendo 16 reti in trasferta su 19”.

Marotta
Immagine in evidenza: l’Amministratore Delegato dell’Inter, Giuseppe Marotta – crediti foto: Inter

Le parole di Marotta, rilasciate a Tuttomercatoweb, lasciano spazio alla riflessione. I numeri non sono dalla parte dell’Inter. Sono 19 le reti subite dalla squadra di Inzaghi in 13 partite e sono arrivate 4 sconfitte su 5 con le prime della classe. 0 punti conquistati con le dirette concorrenti (Milan, Lazio, Juventus e Roma)

Il confronto con la dirigenza

Secondo quanto riporta La Gazzetta dello Sport, oggi è in programma un incontro tra la dirigenza e Simone Inzaghi per fare il punto della situazione. La società si aspetta sicuramente due vittorie prima della sosta dei Mondiali. Qualora ciò non dovesse verificarsi, non si esclude un ribaltone in panchina. Con lo Scudetto ormai lontano, per i dirigenti l’obiettivo quarto posto deve essere obbligatorio, soprattutto per le casse nerazzurre e per il valore della rosa.

Vuoi restare sempre aggiornato sul calcio? 👍🏼 METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK
© copyright - lagoleada.it, riproduzione riservata (art. 13 L. 633/41)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here