In un’intervista rilasciata al “Corriere dello Sport – Puglia”, il presidente del Gravina Giovanni Colangelo ha parlato della scorsa sessione di mercato, come “tema distaccato” da quello dell’emergenza Coronavirus:

“I danni economici saranno ingenti: bisogna salvaguardare la salute dei tesserati, ma un domani sarà necessario valutare le rispettive tenute societarie. Considero difficile una ripresa delle attività, ma qualora dovesse avvenire, non sarebbe percorribile la disputa delle gare a porte chiuse: molte compagini, soprattutto in Serie D, vivono di sponsorizzazioni e incassi.
Santoro? L’interesse manifestato dal Foggia nei suoi confronti è risaputo: la società rossonera lo ha corteggiato e lui, in concomitanza con la riapertura delle trattative, ne ha un po’ risentito in termini di prestazioni sul campo.
Nessuno voleva tarpargli le ali, né di privarlo della possibilità di giocare per una società così blasonata, così ho incontrato il Foggia ma l’offerta da loro presentata, della quale conservo ancora il documento ufficiale mostrato anche allo stesso Santoro, si attestava su cifre decisamente basse, assolutamente non congrue rispetto al valore di un atleta stimato dal nostro ambiente”.

Immagine in evidenza: Domenico Santoro (FCB Gravina)

Vuoi restare sempre aggiornato sul calcio? 👍🏼 METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK
© copyright - lagoleada.it, riproduzione riservata (art. 13 L. 633/41)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here