Il Foggia non riesce a dare continuità di risultato al successo ottenuto con l’ACR Messina, cadendo al cospetto del Giugliano al “Partenio-Lombardi” di Avellino al termine di una partita pazzesca.

La cronaca del primo tempo

La partita non inizia a ritmi altissimi, ma dopo appena undici minuti passa il Giugliano: Gomez conquista il pallone dalla sinistra e lo consegna in area a Rizzo, che si sposta la palla sul mancino e di potenza batte Dalmasso. La confusione rossonera in avvio di match lascia spazio ai padroni di casa per raddoppiare con il propositivo Gomez, che si rende protagonista di un pericolosissimo cross in mezzo sempre dalla sinistra, Costa sventa la minaccia. Lo stesso esterno rossonero prova a suonare la sveglia per i suoi con il solito, ottimo traversone a cercare l’attacco, la palla è raccolta da Peralta che ha tutto il necessario per insaccare, ma l’azione è vanificata dal fuorigioco segnalato dall’assistente. Ancora Giugliano vicino al vantaggio alla mezzora, stavolta con Salvemini, anticipato alla grandissima da Di Pasquale a due passi dalla linea di porta; la situazione si replica al 37′, è sempre l’ex Sambenedettese a salvare il Foggia dalla voglia di gol del numero 7. Qualche minuto più tardi, il Foggia va vicino al pari con Frigerio, che batte di testa verso i pali di Sassi, bravo a deviare sopra la traversa; sul capovolgimento di fronte, Oyewale assiste alla perfezione Salvemini lasciato da solo in area, ma l’attaccante impatta male al momento della conclusione, palla sul fondo.

Seguici anche su Telegram! Clicca qui! Continua a leggere il testo dopo la foto.

Giugliano-Foggia 1-0 all'intervallo
Immagine in evidenza: Giugliano-Foggia 1-0 all’intervallo – crediti foto: pagina ufficiale Facebook del club rossonero

La cronaca del secondo tempo

Disattenzione difensiva del Foggia subito in avvio di ripresa: un a dir poco brillante Rizzo taglia la difesa con un filtrante per Salvemini, ma è tutto fermo per offside. È quasi il preludio al raddoppio del Giugliano, che giunge quando i rossoneri stavano provando a fare qualcosa in più della prima frazione. A castigare i “Satanelli” è Di Dio: palla di Poziello dall’interno area sinistro, Dalmasso allontana la sfera stendendosi a terra, ma il classe 2002 è lesto a raccogliere e mettere in rete a porta vuota. Particolare “episodio” al 56′: mister Fabio Gallo ne cambia quattro contemporaneamente, togliendo Petermann, Vuthaj, Peralta e Costa in favore di Chierico, Ogunseye, Tonin e Garattoni. Doppia fiammata rossonera poco dopo il 70′: prima è super Sassi a disinnescare in due tempi il tentativo da dentro l’area di Ogunseye, poi non può nulla sull’ottimo colpo di testa di Frigerio, perso da Biasiol e bravo a sfruttare un cross dalla sinistra di Nicolao. Sembra accendersi e crederci il Foggia, che prova a stabilirsi nella metà campo avversaria: i tentativi rossoneri più interessanti sono con dei traversoni da ambo le fasce a cercare le torri, ben contenuti dai gialloblù. I padroni di casa si fanno vedere all’88’, ma Chierico è abile a non far recapitare a Nocciolini il suggerimento di Salvemini. E’ nel finale, però, che succede di tutto. Prima il Foggia agguanta il pari: Dalmasso rinvia, la palla sembra in controllo della difesa di casa, ma è clamorosa la topica di Oyewale, che con un retropassaggio in tuffo di testa favorisce Tonin, abile a scartare Sassi e segnare il 2-2. Finita? No, perché il Giugliano ha le forze per passare nuovamente in vantaggio: Salvemini si invola verso la porta del Foggia, supera un Di Pasquale non al meglio fisicamente e col destro batte Dalmasso, colpevole per farsi bucare sul suo palo. È il sigillo sul 3-2 definitivo.

Seguici anche su Telegram! Clicca qui! Continua a leggere il testo dopo la foto.

Giugliano-Foggia 3-2
Immagine in evidenza: Giugliano-Foggia 3-2 (Serie C – girone C 2022/2023) – crediti foto: pagina ufficiale Facebook dei rossoneri

Giugliano-Foggia 3-2, il tabellino

Gol: 11′ Rizzo (G), 50′ Di Dio (G), 72′ Frigerio (F), 90+2′ Tonin (F), 90+4′ Salvemini (G)

Giugliano: 12 Sassi; 2 Berman, 5 Felippe, 7 Salvemini, 10 N. Rizzo (66′ Nocciolini), 11 Oyewale, 14 Gladestony, 21 R. Poziello, 24 Biasiol, 70 Gomez (77′ Iglio), 80 Di Dio. A disposizione: 1 Viscovo, 98 Rob Coprean; 4 Ceparano, 23 Felici, 25 Scanagatta, 27 Rondinella, 29 Aruta, 50 De Francesco, 77 Ghisolfi, 99 Kyeremateng. Allenatore: Raffaele Di Napoli

Foggia: 22 Dalmasso; 3 A. Rizzo (75′ Peschetola), 6 Di Pasquale, 10 Peralta (57′ Tonin), 19 Sciacca, 25 Petermann (56′ Chierico), 26 Frigerio, 28 Di Noia, 32 Costa (57′ Garattoni), 38 Nicolao, 72 Vuthaj (56′ Ogunseye). A disposizione: 12 Illuzzi, 15 Nobile; 14 Papazov, 16 Rotoli, 21 Leo, 31 Markic, 44 Iacoponi, 45 Battimelli, 91 Capogna. Allenatore: Fabio Gallo

Ammoniti: 26′ Di Dio (G), 60′ Oyewale (G), 70′ Poziello (G), 71′ Di Noia (F)

Espulsi: nessuno

Recupero: 2′ p.t., 5′ s.t.

  • Arbitro: Abdoulaye Diop (Treviglio)
  • Assistente 1: Vittorio Consonni (Treviglio)
  • Assistente 2: Maurizio Barbiero (Campobasso)
  • Quarto Ufficiale: Simone Taricone (Perugia)

Seguici anche su Telegram! Clicca qui!

Immagine in evidenza: Giugliano-Foggia 3-2 (Serie C – girone C 2022/2023) – crediti foto: pagina ufficiale Facebook dei rossoneri

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here