Secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport, la cordata interessata a rilevare il Foggia e tentare la rapida scalata in Serie B è incentrata sulla persona di Francesco Di Silvio, 50enne nato in Basilicata ma che vive a Bologna. Con lui un importante partner francese legato al mondo del Cinema.

Ma non solo; con loro due importanti imprenditori del Nord Italia, uno dei quali di origini foggiane, e alcuni managar legati ad una banca milanese “ben radicata in quel territorio”. Come anticipato ieri da FoggiaGol però, la Pintus resta una pedina molto importante che, al momento, non avrebbe dato mandato per le sue quote né a Felleca né a Pelusi.

Chi è Francesco Di Silvio, il protagonista di questa operazione

Nato il 7 maggio del 1970 a Palazzo San Gervasio (in Basilicata), Francesco Di Silvio è un produttore cinematografico, dalla carriere più che ventennale, che – come riportato da vocespettacolo.com – vanta collaborazioni in ambito musicale con i più grandi artisti italiani, tra cui Vasco Rossi, Lucio Dalla e Luciano Pavarotti.

Lavora in qualità di location manager per il film “The Passion” di Mel Gibson, e nel 2005 quando produce Mary, il film di Abel Ferrara, vincitore del Gran Premio della Giuria alla Mostra del Cinema di Venezia. E’ produttore associato di Go Go Tales, sempre diretto da Ferrara, e del film Albakiara. Prende parte, in veste di attore, nel secondo capito di “Eccezziunale… Veramente” di Diego Abatantuono.

Pelusi, crediti: Calcio Foggia 1920

Davide Pelusi: “Disponibilità a vendere il 60%”

L’ad Davide Pelusi intanto ha dichiarato che “c’è la disponibilità a vendere il 60% del Calcio Foggia, non so invece cosa voglia fare la Pintus che ha espresso desiderio a trattare in modo individuale”. Seguiranno aggiornamenti.

Vuoi restare sempre aggiornato sul calcio? 👍🏼 METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK
© copyright - lagoleada.it, riproduzione riservata (art. 13 L. 633/41)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here