È appena terminata Foggia-Manfredonia con il risultato di 4-3 per i padroni di casa.

La difesa del Foggia, imbattuta fino a questo momento, subisce tre reti dai “Delfini”. Partita ricca di gol ma alla fine i rossoneri vincono al 90′. Da segnalare la buona prestazione degli ospiti che si apprestano ad affrontare il campionato di Eccellenza da protagonisti, con la speranza del salto di categoria.

Seguici anche su Telegram! Clicca qui! Continua a leggere il testo dopo la foto.

Foggia-Manfredonia
Immagine in evidenza: uno scatto di Foggia-Manfredonia 4-3 – crediti foto: Mario Mescia/lagoleada.it

La cronaca del match: il primo tempo

Si parte ed è subito gol del Manfredonia: Morra approfitta di una disattenzione della retroguardia rossonera al minuto 3′ e batte Dalmasso. Inizio in affanno da parte del Foggia che fatica a farsi vedere dalle parti di Gambetta.

Al 6′ minuto ci prova Schenetti su punizione, da posizione defilata, ma la palla termina al lato. Sale il Foggia che va vicino al pari con Ogunseye al 10′ ma il pallone va sull’esterno della rete; al 16′ ancora occasione per i rossoneri su punizione ma Peralta spedisce sopra la traversa.

Pareggio del Foggia al 21′ su calcio di rigore realizzato da Davide Petermann che spiazza il portiere dei biancoazzurri. La ribalta Peschetola che approfitta di un’incertezza del portiere dei delfini e porta sul 2-1 i rossoneri.

Il Manfredonia non si dà per vinto e riacciuffa ancora i rossoneri, con un tiro rasoterra di Fiorentino che sorprende Dalmasso su punizione battuta da posizione defilata, al limite dell’area di rigore. 2-2.

Occasionissima per il Foggia con Schenetti al 40′ che non riesce a colpire il bersaglio con un diagonale che non trova la deviazione fortunata di un compagno. Rispondono gli ospiti con un contropiede che termina con un tiro che Dalmasso blocca senza affanni.

Controbattono i rossoneri con Peralta che conclude ma il portiere avversario smanaccia in angolo. Proprio sul corner il Foggia va nuovamente avanti con Frigerio che sotto porta appoggia il pallone in rete per il 3-2.

Seguici anche su Telegram! Clicca qui! Continua a leggere il testo dopo la foto.

Foggia-Manfredonia
Immagine in evidenza: uno scatto di Foggia-Manfredonia 4-3 – crediti foto: Mario Mescia/lagoleada.it

Secondo tempo

Parte subito forte il Foggia con Schenetti che conclude con un diagonale che finisce di poco fuori. Ci prova anche Petermann dalla lunetta al 55′ ma il tiro termina alto.

Vicinissimo al pareggio il Manfredonia su occasione da calcio d’angolo: il pallone viene spazzato via dalla retroguardia rossonera dopo il salvataggio sulla linea di Nobile – subentrato a Dalmasso.

Questa volta il Manfredonia non perdona e sigla il 3-3 con un colpo di testa di Achik, pallone in rete dopo il rimbalzo. Nell’occasione successiva i “Delfini” sfiorano addirittura il ribaltone ma Nobile blocca in due tempi. Foggia in affanno, ma che prova a reagire con Peralta dal limite dell’area, ma la sua conclusione termina di poco sopra la traversa.

I “Satanelli” non ci stanno e tornano nuovamente in vantaggio nel finale con Tonin che, al minuto 88, in contropiede, si fionda in area, salta il portiere ed insacca: è 4-3 per i padroni di casa, il risultato non cambia più.

Seguici anche su Telegram! Clicca qui!

Immagine in evidenza: uno scatto di Foggia-Manfredonia 4-3 – crediti foto: Mario Mescia/lagoleada.it

Vuoi restare sempre aggiornato sul calcio? 👍🏼 METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK
© copyright - lagoleada.it, riproduzione riservata (art. 13 L. 633/41)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here