mercoledì, 21 Febbraio, 2024

Foggia e Potenza, l’obiettivo è scacciare i fantasmi

Foggia e Potenza oggi in campo per scacciare la crisi: quali le possibili scelte dei due tecnici?

Vincere per scacciare la crisi. È questo l’obiettivo del Foggia in vista della sfida di oggi pomeriggio contro il Potenza (ore 18.30) allo Zaccheria. La gara si disputerà a porte chiuse dopo gli incidenti con la Casertana. Il tecnico Mirko Cudini si giocherà tutto in novanta minuti, dopo essere finito sulla graticola per la brutta sconfitta di Caserta. Il club subito dopo la debacle di lunedì scorso ha iniziato a pensare di sostituire il trainer, rimanendo poi fermo in attesa della partita di oggi pomeriggio. Anche per questa sfida l’allenatore dovrà far fronte a una serie di difficoltà per la formazione da mandare in campo. Non ci saranno i due centrali titolari, Carillo e Riccardi, entrambi fermati per un turno dal giudice sportivo. Torna a disposizione Rizzo, in grado di giocare sia come esterno che centrale, sono da valutare le condizioni di Di Noia, anche lui utilizzato come esterno nella difesa a tre da Cudini. In attacco tornerà a disposizione Tounkara dopo aver scontato la squalifica, anche se partirà dalla panchina. Possibile la difesa a tre con Salines o Rizzo nel ruolo di centrale e con Di Noia a completare il pacchetto arretrato“. Lo si legge sull’edizione odierna (10/12/2023) de La Gazzetta dello SportPuglia e Basilicata, che parla della sfida odierna tra Foggia e Potenza.

Resta aggiornato, iscriviti al nostro canale WhatsApp! Continua a leggere il testo dopo la foto.

Foggia-Potenza
Immagine in evidenza: uno scatto di Foggia-Potenza (Playoff Serie C 22/23) – crediti: foto di Luigia Spinelli (RIPRODUZIONE RISERVATA)

Foggia-Potenza, da decifrare le scelte di mister De Giorgio

Tutte da decifrare le scelte di Pietro De Giorgio, chiamato a traghettare il Potenza dopo l’esonero di Lerda (di cui è stato vice). L’ipotesi è la conferma del 3-5-2 delle ultime uscite, con Asencio – proseguono i colleghi parlando dei rossoblù – in attacco al posto dello squalificato Caturano. Il club ha deciso il silenzio stampa per i tesserati, ma ieri il presidente Donato Macchia ha fatto il punto sul momento di crisi: ‘L’accordo con Raffaele è saltato per rilevanti ragioni personali del tecnico le sue parole, cose di fronte alle quali il calcio passa in secondo piano. Adesso non prenderemo decisioni affrettate, ma dico ai tifosi di stare tranquilli perché abbiamo tutto per risollevarci’“.

Resta aggiornato, iscriviti al nostro canale WhatsApp!

Immagine in evidenza: uno scatto di Foggia-Potenza (Playoff Serie C 22/23) – crediti: foto di Luigia Spinelli (RIPRODUZIONE RISERVATA)

Ultimora

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here