Massimo Curci è stato condannato a 4 anni e 4 mesi di reclusione. La sentenza, nei confronti dell’ex vicepresidente del Foggia Calcio, è stata pronunciata nel processo bis della Corte d’Appello di Milano.

Il commercialista è accusato di autoriciclaggio di circa 2 milioni di euro per fronteggiare le spese di gestione del club rossonero e pagare gli stipendi, nella stagione 2015/16.

Seguici anche su Telegram! Clicca qui! Continua a leggere il testo dopo la foto.

Massimo Curci
Massimo Curci, immagini di Teleblu

Nello specifico, per i giudici infatti c’è stata una “violazione delle norme tributarie in relazione a compensazioni di credito fittizio, per un ammontare di 31 milioni di euro di imposte, e per evasione fiscale in quanto, nel 2015, avrebbe dichiarato meno di quanto guadagnato in realtà”.

L’ex vicepresidente venne arrestato nel dicembre 2017 dalla Dda di Milano e condannato a sei anni di reclusione in primo e secondo grado: adesso però la Cassazione ha annullato, con rinvio, la sentenza di secondo grado. E’ stata infatti accolta la richiesta della difesa che lamentava un calcolo errato della pena.

Seguici anche su Telegram! Clicca qui!

Vuoi restare sempre aggiornato sul calcio? 👍🏼 METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK
© copyright - lagoleada.it, riproduzione riservata (art. 13 L. 633/41)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here