mercoledì, 21 Febbraio, 2024

Foggia, col Potenza Cudini rischiatutto?

Quella contro il Potenza è per il Foggia di Cudini la partita più importante della stagione: l'analisi del Corriere dello Sport

Per la sfida contro il Potenza (qui vi diciamo dove vederla) Mister Cudini avrà non pochi problemi nel fare la formazione tra squalifiche, infortuni (nello Zaccheria a porte chiuse dopo la maxi-squalifica inflitta dal giudice sportivo per i fatti Caserta). “Sfida da dentro o fuori, si affrontano due squadre in crisi. Lucani reduci in settimana da un cambio in panchina: con l’esonero di Lerda. Cudini dovrà giocare d’azzardo per ribaltare il destino cinico e baro delle ultime due partite (zero punti)”, scrive il Corriere dello Sport nell’edizione odierna.

Il tecnico adesso dovrà ridestare la formazione, con il morale a terra dopo il secondo ko consecutivo con la Casertana. E’ forse la partita più importante di tutta la stagione, per giunta senza la spinta della tifoseria che ha chiesto scusa agli abbonati e alla società (‘dovevano fermare solo noi’) dopo essersi resi protagonisti nel posticipo di lunedì dei tafferugli al “Pinto” con i tifosi campani”, si legge ancora su CdS.

Resta aggiornato, iscriviti al nostro canale WhatsApp! Continua a leggere il testo dopo la foto.

Cudini Foggia
Immagine in evidenza: mister Mirko Cudini – crediti foto: canale ufficiale YouTube Calcio Foggia 1920 (frame da video)

Momento delicato, Cudin rischiatutto

“Momento molto delicato della stagione, riflettori puntati sullo spogliatoio: la squadra è ancora in sintonia con l’allenatore? Dovrà dirlo il campo, il Foggia ha urgente bisogno di far punti e richiede da parte del gruppo un impegno supplementare. Dal canto suo Cudini avrà il suo bel grattacapo nella sostituzione degli squalificati Carillo e Riccardi, ovvero tre quarti della difesa. E con gli infortunati Rizzo e Di Noia indicati come i possibili sostituti, si può comprendere quale sia oggi l’imbarazzo del tecnico che per fare la formazione dovrà chiedere il permesso all’infermeria”, scrive ancora Corriere.

“Sia Rizzo (fuori dal 4 novembre dopo Foggia-Sorrento), che Di Noia (out nelle ultime due partite) sono i giocatori più versatili della rosa rossonera, il Foggia con la sua panchina lunga non è riuscito a sostituire i suoi giocatori più esperti. Se arriverà l’ok dai medici, Rizzo e Di Noia contro il Potenza sono destinati a coprire i buchi in difesa e dare manforte all’ultimo marcatore superstite, Salines. Oggi rifinitura, domani l’elenco dei convocati. Foggia in silenzio stampa per ritrovare la concentrazione e ricompattare il gruppo (così si dice), per Cudini una tappa fondamentale per rimanere in sella su una panchina affascinante, quanto difficile e complicata”, conclude CdS.

Resta aggiornato, iscriviti al nostro canale WhatsApp!

Ultimora

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here