È arrivato pochi minuti fa l’aereo, partito da Milano Malpensa e atterrato all’aeroporto Gino Lisa di Foggia, che ha riportato alla base i rossoneri dopo la sconfitta ai rigori contro la Juventus Next Gen, nella semifinale di ritorno di Coppa Italia di Serie C. Non c’è tempo per leccarsi le ferite e di ripensare a quanto sarebbe stato fondamentale staccare il pass per la finale, in ottica playoff.
Juventus Next Gen-Foggia
Immagine in evidenza: uno scatto di Juventus Next Gen-Foggia (Coppa Italia Serie C 22/23) – crediti foto: profilo ufficiale Twitter Juventus Next Gen
Da oggi pomeriggio si ricomincia a lavorare agli ordini di mister Fabio Gallo che dovrà preparare in meno di 72 ore la sfida contro la Juve Stabia, in programma domenica 19 febbraio alle 14:30 allo Zaccheria. Le “Vespe“, nelle ultimi tre gare di campionato, sono riuscite ad ottenere un punto ma sono in piena zona playoff, a quota 37 punti, a -3 dai rossoneri.
Gallo
Immagine in evidenza: uno scatto di Pescara-Foggia (Serie C – girone C 22/23) – crediti: foto di Luigia Spinelli (RIPRODUZIONE RISERVATA)
Ora il Foggia dovrà guadagnarsi i playoff sul campo e macinare più punti possibili per ottenere il miglior piazzamento in griglia. Il quarto posto, occupato al momento dall’Audace Cerignola, dista un solo punto. Domenica, gli ofantini sono attesi allo Iacovone dal Taranto che sono a caccia di punti per agganciare la zona playoff. Il terzo posto al momento è lontano, con il Pescara a quota 47 punti, a +7 dal Foggia. Gli abruzzesi saranno impegnati in casa contro il Giugliano. Immagine in evidenza: uno scatto di Pescara-Foggia (Serie C – girone C 22/23) – crediti: foto di Luigia Spinelli (RIPRODUZIONE RISERVATA)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here