mercoledì, 21 Febbraio, 2024

ESCLUSIVA – Intervista al trainer dei calciatori: Zoppi racconta il suo metodo

L'intervista al trainer Gianluca Zoppi: il suo metodo innovativo, gli allenamenti con Scamacca, Zapata, Criscito e... L'incontro con Ronaldo

Gianluca Zoppi, istruttore della Federazione Pugilistica Italiana, nonché trainer della ‘Celano Boxe’ di Genova e specializzato nella preparazione atletica della Boxe applicata all’allenamento dei calciatori, si è raccontato in esclusiva ai microfoni de LaGoleada.it: dal suo metodo di allenamento innovativo, passando per i tanti calciatori allenati e quell’incontro con Ronaldo…

Seguici anche su Telegram! Clicca qui! Continua a leggere il testo dopo la foto.

Gianluca Zoppi e Pietro Pellegri, crediti Gianluca Zoppi
Gianluca Zoppi e Pietro Pellegri, crediti Gianluca Zoppi

Ci racconti il suo percorso, da dove nasce la passione per questo sport e com’è riuscito a diventare un’istruttore affermato?

“Il mio primo percorso è stato introdotto dalla mia più forte passione, lo sport. Nella mia vita ne ho praticati tanti in particolare la noble art. intraprendendo così un lungo e motivato percorso fino a diventare un Personale Trainer specializzato nelle performance atletiche. Successivamente poi come istruttore di pugilato fino a diventare un Tecnico Sportivo della Federazione Pugilistica Italiana. spinto sempre dalla passione ho intrapreso poi anche l’attività dà coach. Direi, più che affermato, oserei dire Qualificato. Molto importante affidarsi ad istruttori riconosciuti dal CONI”.

Il suo metodo di allenamento è incentrato sul calcio e pugilato, quali sono gli aspetti in comune?

“Il Calcio come la Boxe sono due sport di situazione. Le differenze sono diverse per quanto riguarda l’aspetto tecnico tattico anche perché nella Boxe di usano mani e piedi, nel Calcio si usano solamente i piedi.

Il gioco del calcio come tutti gli sport di situazione è uno sport che richiede l’esecuzione di cambi di direzione e di movimenti eseguiti ad altissima rapidità, ripetuti più volte nell’arco della partita e soprattutto alternati da tempi di recupero brevi.

La Boxe è uno Sport molto duro soprattutto per la sua preparazione. La Preparazione atletica del pugilato tende ad acquisire rapidità ,reattività, Fiato, riflessi, aumentando anche l’autostima e la sicurezza dei propri mezzi”.

Perché il suo metodo si può definire innovativo?

“Innovativo, perché è dovuta alla preparazione pugilistica essendo una delle più complete di tutti gli sport. Applicandola e finalizzandola al calciatore. Richiede e consiste nello specifico tanto allenamento dove va a sviluppare la velocità, la coordinazione, la prontezza di esecuzione e soprattutto la concentrazione aspetto fondamentale per allenare anche la mente”.

Come si è introdotto nel mondo del calcio?

“Mi sono introdotto grazie sempre alla mia passione. Dedizione e serietà. Allenando tanti atleti anche di altre discipline. Nel mio percorso alla fine anche qualche calciatore ha voluto provare. Il passaparola paga sempre”.

Seguici anche su Telegram! Clicca qui! Continua a leggere il testo dopo la foto.

Gianluca Zoppi e Gianluca Scamacca, crediti Gianluca Zoppi
Gianluca Zoppi e Gianluca Scamacca, crediti Gianluca Zoppi

Quanto è importante l’aspetto mentale in un calciatore, soprattutto durante un infortunio?

“Che dire, direi che l’aspetto mentale psicologico è fondamentale in tutti gli sport. Io personalmente curo molto questo aspetto adottando in ogni sessione di lavoro degli esercizi propedeutici e fondamentali che vanno a stimolare l’aspetto mentale.

Io eseguo un lavoro di coordinazione fisica ma anche mentale di concentrazione e applicazione. Seguendo esercizi propedeutici con metodologie innovative ed efficaci. Anche durante il post infortunio è molto importante questo aspetto.

Per ognuno di loro impartisco sempre un workout fatto su misura in base alle proprie caratteristiche ed alle sue esigenze. Ovviamente, attenendomi sempre ai loro programmi impartiti dalle loro società. Difatti, spesso i miei workout vengono espletati durante le pause o fine campionato”.

I social ormai giocano un ruolo importante anche nelle vite lavorative, quanto è importante curarne l’aspetto?

“Diciamo che i social sono molto importanti io in diversi anni ho allenato tanti giocatori,lo si vede anche dal mio profilo Instagram: @giantrainer dove spesso vengo contattato. Molto importante curare l’aspetto in tutto il profilo”.

Zapata, Scamacca, Criscito e Keita, sono solo alcuni dei giocatori allenati da lei: che esperienze ha vissuto?

“Che dire. Ne ho tratto delle bellissime esperienze. Lo si vede anche dal mio Instagram @giantrainer, Sia dal punto di vista atletico che anche privato. È bello quando con un Coach subentra stima ed amicizia”.

E l’incontro con Ronaldo?

Cristiano Ronaldo? Oserei dire un’esperienza unica. Sempre grazie alla Noble Art sono riuscito ad avvicinarlo e non solo. Lui è fortemente appassionato alla Boxe mi ha concesso un incontro scambiando anche due figure di pugilato… lo si vede anche dalla nostra foto. Entrambi siamo messi in guardia e sorridenti”.

Come ultima domanda, che consiglio darebbe a chi volesse intraprendere questo percorso?

Il mio consiglio che posso dare a tutti coloro che vogliono iniziare questa attività è di intraprendere una Disciplina sportiva affidandosi a professionisti nel settore. Poi di intraprendere corsi di formazione ufficialmente riconosciuti dal CONI”.

Gianluca Zoppi con Salcedo, Pellegri, Criscito e Zapata - crediti profilo Instagram Gianluca Zoppi (giantrainer)
Gianluca Zoppi con Salcedo, Pellegri, Criscito e Zapata – crediti profilo Instagram Gianluca Zoppi (giantrainer)

Ultimora

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here